SARS-CoV-2 : BRÈVES/FLASH NEWS/BREVE.

Posted: 2nd febbraio 2021 by rivincitasociale in Sanità, Textes en français
Commenti disabilitati su SARS-CoV-2 : BRÈVES/FLASH NEWS/BREVE.

Primum non nocere

Table des matières/Indice/Content.

Intro.

Data 20 aprile 2021

Data 16 aprile 2021

Data 13 aprile 2021

Data 12 aprile 2021

Data 9 aprile 2021

Data 7 aprile 2021

Data 2 aprile 2021

Data 26 marzo 2021

Data 24 marzo 2021

Data 22 marzo 2021

Data 20 marzo 2021

Data 16 marzo 2021

Data 13 marzo 2021.

Data 9 marzo 2021

Data 5 marzo 2021

Data 3 marzo 2021

Data 24 febbraio 2021

Data 10 febbraio 2021.

Data 2 febbraio 2021

xxx 

Tester, traiter, contacter en respectant la vie privée et mettre en quarantaine le cas échéant avec tout le soutien public nécessaire.

Dans cette page, mise à jour au fur et à mesure, nous nous proposons de faire circuler les liens et informations que nous jugerons importantes sur la gestion de la pandémie.

In this page, updated as we go, we propose to circulate the links and information that we consider important on the management of the pandemic.  

In questa pagina, aggironata secondo i bisogni, ci proponiamo di fare circolare link e informazioni che consideriamo importanti sulla gestione della pandemia.

 

Courte introduction: ( V. https://www.deepl.com/translator ) Nous avons cherché de suivre au plus près l’évolution de la gestion de cette pandémie pour plusieurs raisons. De nombreux posts en plusieurs langues se sont accumulés dans la section Sanità de ce même site.

D’une part, il est fort probable que ce genre de pandémie se reproduise par récurrence surtout si le traité portant sur les armes biologiques n’est pas rapidement remis à jour pour inclure un renforcement des normes de sécurité et pour prévoir des inspections intrusives non annoncées dans les laboratoires de haute sécurité. Le risque de dérives exclusivistes transhumanistes ne peut plus être écarté, de sorte que l’avertissement du prof. Testart concernant le rôle des citoyens dans les instances démocratiques de contrôle prend une force nouvelle.

D’autre part, ces évènements dévastateurs pour les économies modernes demandent à être pris en compte dans la réflexion portant sur la planification socio-économique. La planification est une discipline scientifique qui conjugue les sciences dures et les sciences sociales. Les premières reposent sur des méthodologies expérimentales classiques qui concernent les techniques d’extraction et de production des matières premières et des outils de production, organisation du travail incluse. Les secondes sont aussi parfaitement appréhendables scientifiquement par la science du matérialisme historique comme je le démontre dans mon Introduction méthodologique (section Livres-Books de www.la-commune-paraclet.com ) Les connaissances socio-économiques scientifiques, notamment la loi de la valeur de la force de travail et son insertion cohérente dans les Equations de la Reproduction Simple et Elargie, ainsi que institutions et les Appareils d’Etat incarnent également des forces matérielles. Pour le développement humain égalitaire et non exclusiviste, cela fait une énorme différence si vous adhérez aux destructives narrations de castes et de classes propagées par la soi-disant « science économique » ou bien si mettez en œuvre la rigoureuse science de l’Economie Politique Marxiste. La démocratie socialiste est le procédé qui permet d’unir ces deux réalités scientifiques selon les priorités de la production et de la distribution-redistribution sociales qu’elle détermine. S’éclaire ainsi la bénéfique distinction entre le Domaine de la Nécessité mettant en œuvre les devoirs citoyens de tous, notamment en ce qui concerne le partage du travail social, et le Domaine de la Liberté, protégé par les droits constitutionnels socialistes. A défaut ces tâches seront effectuées par la « main invisible » avec sa mentalité acquisitive privilégiant le profit individuel dans le cadre d’un immense gaspillage des ressources disponibles, donc également de l’environnement, tout en négligeant les biens et services essentiels lorsqu’ils ne sont pas solvables, c-à-d., en permanence au sein du Mode de Production Capitaliste (MPC). Cette injustice érigée en système devient proprement insupportable à mesure que le capital spéculatif hégémonique impose sa logique néolibérale et monétariste contre nos Etats sociaux et leurs Conseils Economiques et Sociaux pourtant inscrits dans nos Constitutions nées de la Résistance. (Pour un bref résumé concernant la planification, voir, http://rivincitasociale.altervista.org/la-pseudo-science-economique-de-la-bourgeoisie-voila-pourquoi-nous-devrions-changer-rapidement-de-paradigme-economique/ )

Finalement, la dérive vers une dictature sanitaire ne peut plus être ignorée. Elle ne concerne plus les frasques d’un J. Attali appelant de ses vœux en 2009 et 2011 une forte pandémie pour mener à bout la grande réforme régressive qui lui plaît tant, bien entendu sous l’égide de l’Armée américaine, dont la rationalité économique, voire stratégique, est bien connue, surtout en regard des réels intérêts nationaux des USA aujourd’hui inféodés à un dérisoire petit Etat extérieur pratiquant un Apartheid officiel … Elle ne concerne plus seulement la simulation Event 201 tenue juste avant l’actuelle pandémie sous les auspices de Bill Gates, de la John Hopkins etc., et portant sur l’étude prospective d’une pandémie d’ampleur planétaire. ( v. https://www.centerforhealthsecurity.org/event201/scenario.html ). Ni sur la hantise que Bill Gates entretient sur la nécessité de vacciner toute la planète de gré ou de force … en finançant aussi l’OMS. Au fond, ainsi que démontré par le délire exclusiviste actif des « chocs de civilisations » et des « guerres préventives » croisées depuis 9/11 prenant la relève des « stratégiques hamlets » puis de la nécessaire fin à mettre aux « rising expectations » des travailleurs et citoyens, il s’agit ni plus ni moins que d’opérer « un retour philosémite nietzschéen vers la société de la nouvelle domesticité et du nouvel esclavage salarial ». Un retour qui risque de tenir plus de l’Île du dr. Moreau que de l’Animal Farm de Orwell ou encore du Grand Inquisiteur de Dostoïevski, avec ses nouveaux « péchés originels » pour les Gentils – censés aduler Schindler l’Homme Juste et son comptable juif élu Stern etc., etc. . – sa « déférence envers l’Autorité » souvent auto-conférée entre « pieds nickèles » variés et son « contrôle des flux autorisés de communications » sur des plateformes privées oligopolistiques qui imposent des marchés captifs et pratiquent une censure sans état d’âme. La loi si mal qualifiée de « loi sur la sécurité globale » – idem en Italie – n’est d’une inféodation a-constitutionnelle à des dérives étrangères du type Patriot Act et Homeland Security. Voir par exemple : « The Domestic Terrorism Prevention Act of 2021», voir en vous aidant au besoin du traducteur Deepl : « Would You Be Considered A Domestic Terrorist Under This New Bill? », by Tyler Durden, Friday, Jan 29, 2021 – 22:40, Authored by Robert Wheeler via The Organic Prepper blog,, https://www.zerohedge.com/political/would-you-be-considered-domestic-terrorist-under-new-bill .

Il convient dont de penser lucidement avec sa propre tête et en collectivité, tout en partageant l’information indispensable à la compréhension et donc à la nécessaire transformation de la réalité. La Bataille des Idées, mieux, la Bataille pour la Civilisation contre la barbarie, doit reposer sur la science, ontologiquement égalitaire, et sur sa divulgation.

xxx

Data 20 aprile 2021

1 ) Verifica dello fallimento previsto della strategia vaccinale di Big Pharma e dei « pieni di conflitti di interessi » in Occidente e nei paesi nuovamente filo-semitici nietzschiani.

Vedi : « Where COVID Cases Are Growing The Fastest » by Tyler Durden,  Sunday, Apr 18, 2021 – 11:15 PM, https://www.zerohedge.com/covid-19/where-covid-cases-are-growing-fastest

Citazione : « Il Cile ha ancora registrato una media di 377 nuove infezioni per un milione di abitanti giovedì, nonostante abbia distribuito 67 dosi di vaccino per 100 persone – l’equivalente del 40% della popolazione che ha ricevuto almeno una dose di vaccino e il 27% che è stato completamente vaccinato.

Lo stesso fenomeno si sta verificando in Bahrain (60 dosi per 100 persone al 15 aprile) e in Qatar (41 dosi).» (tradotto)

Vedi pure il grafico nel link. Mostra come ci sono più contagiati in questi paesi e gli altri citati che in gennaio scorso !!! Aspettiamo i numeri per GB, Israele e Emirati Arabi Uniti e USA … In Italia, sembra che i numeri non sono una priorità oppure non sanno raccoglierli o meno ancora fornirli democraticamente alla popolazione. All’immagine del sequenzaggio delle varianti, conoscenza senza la quale, purtroppo, tutti i discorsi sulle zone colorite ecc sono solo gargarismo, spesso venale. Qualcuno ci spiega, ad esempio, come la Sardegna sia passata da zona bianca a zona rossa con una tale rapidità? Oppure non importa?

Io non sono un no-vax. La licenza libera specificamente per terapie che vaccini non sono e per pseudo-vaccini fatti in fretta non serve proprio. Questa è roba pericolosa e inutile. Però serve ritornare alla sanità pubblica senza ticket e con una Pharma care pubblica, questo si.

Per salvare il Paese la misura più urgente, a parte le cure immediate sin dai primi sintomi verificati, con il protocollo del prof. Raoult e l’ivermectina, sembra sia l’introduzione di una rigorosa legge sul conflitto di interessi e sull’etica medica. Normalmente, la metodologia scientifica dovrebbe essere insegnata nelle scuole e le università.

2 ) « What The CDC’s VAERS Database Reveals About “Adverse” Post-Vaccine Reactions »

by Tyler Durden, Sunday, Apr 18, 2021 – 10:50 PM, Authored by Megan Redshaw via ChildrensHealthDefense.org,, https://www.zerohedge.com/covid-19/what-cdcs-vaers-database-reveals-about-adverse-post-vaccine-reactions

Siete incoraggiatati a dare una occhiata ai dati forniti nel link. Viene confermato che il tasso di mortalità per i vaccinati nei USA è di : 3.81 %. La genetista Henrion-Caude aveva già dato la statistica aggiungendo che il tasso normale per vaccini normali è di 0.2 % o 0.3 % .

Quello che sta succedendo è irrazionale. Roba da corte penale internazionale, al mio umile parere.

3 ) « WHO Rejects Vaccine Passport For International Travelers » , by Tyler Durden, Monday, Apr 19, 2021 – 11:30 PM, https://www.zerohedge.com/covid-19/who-urges-members-not-require-proof-vaccination-entry

Citazione « In particolare, il comitato ha consigliato ai governi di “non richiedere la prova della vaccinazione come condizione di ingresso, date le limitate (anche se crescenti) prove sulle prestazioni dei vaccini nel ridurre la trasmissione e la persistente ineguaglianza nella distribuzione globale del vaccino. Gli Stati parti sono fortemente incoraggiati a riconoscere il potenziale per i requisiti della prova di vaccinazione per approfondire le disuguaglianze e promuovere la libertà di movimento differenziale. » (tradotto)

Ho già spiegato nella mia ultima Breve che l’obbiettivo della Green Pass è solo di creare un mercato vincolato non per i pseudo-vaccini ma per Pfizer, Moderna e il tedesco CureVac, cioè proprio quelli più pericolosi a RNA messaggero . Almeno secondo la Signora von Leyen, che poi non ha nessuno mandato in riguardo, dato che gli Affari Sociali, incluso dunque la Santità, sono una competenza nazionale esclusiva dei Stati membri.

4 ) Oltre alla mancanza di rispetto per gli anziani e per i morti, ecco un’altra prova concreta che non si può affidarsi a questi pseudo-vaccini, anche con un booster a RNA messaggero ogni 3 messi. Per definizione, i booster saranno sempre in ritardo sulle mutazioni. Servono solo a imprigionare i cittadini, nati cittadini, a vita facendo profitto trattandoli da cavie per Big Pharma e Bill Gates et al. Una cosa così non si è mai vista nella Storia Umana.

Vedi « LE TOPO – Visites à l’hôpital : des familles décrivent une situation inhumaine »

19 apr 2021, https://www.youtube.com/watch?v=__6ueZbJdBA

Une dame n’a pas pu entrer dans l’ehpad malgré le fait que ses deux parents avaient été vaccinés, car lui a-t-on dit les vaccins ne sont pas fiables.

5 ) Fine aprile il governo deve presentare le carte alla Commissione europea. Ma che fine ha fatto il Ricovery Fund anti-democraticamente confidato a McKinsey alla faccia delle prerogative legislative e finanziare del Parlamento?

Sappiamo che la Corte di Karlsruhe ha bloccato il Fondo per verificare che non esiste nessuna mutualizzazione del debito – so much per il Ricovery Bis, desiderato da Draghi)

Senza il Next Generaltion EU – Ricovery – anche utilizzando una definizione larga del output gap l’Italia non rispetterà il Fiscal compact nel 2022 e finirà nel MES. ( Vedi la mia analisi della Nadef qui : http://rivincitasociale.altervista.org/la-nota-aggiornamento-al-def-2020-la-strada-verso-la-domesticita-esclusivista-la-schiavitu-lillegalita-generalizzata-14-ottobre-2020/ ) .

Il pericolo è cosi serio che anche la Francia propone di negoziare con il Comitato Budgetario Europeo per allargare le maglie. Vedi questo :  http://rivincitasociale.altervista.org/rapport-arthuis-2021-vous-avez-aime-thatcher-reagan-vous-aimerez-arthuis-version-italo-ludwig-mises-5-mars-2021/

 Ma la cosa importante mentre il Paese va allo sfascio è di curare il superbonus 110% – per quelli che pagano abbastanza IRPEF. Come per i crediti verdi. Gli altri « si puliscono i denti oppure si attaccano al tram » per citare l’ironia della mia mamma.

xxx

16 aprile 2021

1 ) Pseudo-vaccini, pericolo varianti ed il « mercato vaccinale vincolato » della deriva totalitaria filo-semitica nietzschiana occidentale. La coincidenza con il progetto di Bill Gates non sembra affare di complottismo … a prova l’insistenza europea e italiana per la cosiddetta anti-costituzionale « pass Covid ».

A ) « Vaccini Covid, nuova strategia dell’Unione Europea: cosa cambia », La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha annunciato il cambio di strategia sui vaccini: si punta a quelli con Rna messaggero (ndr: gli americani Pfizer, Moderna il tedesco CureVac …) , https://notizie.virgilio.it/vaccini-covid-unione-europea-cambia-strategia-1476325

B ) « Vaccin contre le Covid-19 : une troisième dose de Pfizer « probablement » nécessaire, assure le PDG », En raison de l’incertitude liée aux variants, les personnes ayant reçu le vaccin de Pfizer pourraient recevoir une troisième dose d’ici à six mois, un an, puis une injection chaque année., Le Monde avec AFP, Publié aujourd’hui à 06h36, mis à jour à 12h00 https://www.lemonde.fr/planete/article/2021/04/16/vaccin-contre-le-covid-19-une-troisieme-dose-de-pfizer-probablement-necessaire-assure-le-pdg_6076973_3244.html

C ) Durante le ultime settimane ci furono vari attacchi contro Astra-Zeneca e ora contro Johnson & Johnson.

L’accento portò sulle trombosi ma la verità è che le statistiche sugli effetti secondari e sul tasso di reinfezione e sulla contagiosità dei vaccinati sono occultate. Secondo i studi preliminari delle stesse agenzie farmaceutiche dovevano essere almeno attorno a 2.5 %. Il tasso medio di mortalità con vaccini tradizionali, dunque con studi su 7 o 10 anni, è attorno a 0.2 o 0.3 %. Secondo la grande genetista Henrion Caude, nei paesi con più vaccinati con questi pseudo-vaccini, cioè UK, Israele e Arabia saudita, il tasso di mortalità era 15 volte superiore!!! In oltre, sembra che queste statistiche sono drammaticamente peggiori con le coorte di 50 anni e meno. Nonostante si parla di vaccinare anche i più giovani! Degli effetti a medio e lungo termine – leucemie, malformazioni ecc – sappiamo solo per ora che non possono essere scartati visto le esperienze terapeutiche ante-Covid. I nostri « pieni di conflitti di interessi » non sono interessati a divulgare questi numeri. Si gargarizzano molto in TV, speso con un cachet, ma nel quadro di una strategia che si riassume a « convivere con il virus » con varie forme di confinamento per non saturate le unità di terapie intensive ed a raggiungere una illusoria immunità di gregge. In realtà non si può credere che un virologo degno del nome non sappia che questo tipo di immunità non è raggiungibile per le malattie non-immunizzati come il SARS-CoV-2. Non è il caso per il virus dell’influenza o per il HIV, mentre per il SARS-CoV-2 sappiamo già che Pfizer e altri vogliono vaccinare più volte all’anno, dato le varianti. A me sembra una bella idiozia, una corsa già presa prima della partenza.

Si può dunque concludere, finché non si avrà la dimostrazione contraria, che lavorano per il « mercato vaccinale vincolato ».A tal punto che il pessimo Draghi sogna di anticipare l’Europa sulla « pass viaggio» … ma per i spostamenti inter-regionali! Cosa frontalmente contraria all’uguaglianza tra tutte le cittadine.i, e al diritto alla mobilità riconosciuta a tutte le italiane.i. Cosa irrazionale visto che un vaccinato rimane a rischio di contagiare se stesso e di contagiare gli altri. Cosa sconcia se si pensa all’immigrazione lavorativa nel nostro Paese e sopratutto ai 305 milioni di euro annui di mobilità passiva medica sofferta dalla Calabria. C’è una differenza essenziale da fare tra passaporto vaccinale – illegale – e passaporto sanitario per i traffico trans-frontaliero e mobilità all’interno della Nazione con i suoi LEP e LEA.

Sembra che i dirigenti credono essere ancora sul Britannia o a Francoforte oppure nelle due ambasciate, invece di essere nella Repubblica italiana, nata dalla Resistenza, dotata di una Costituzione. Si tratta di un Paese del quale non conoscono né le condizioni di vita della gente, né lo stato di degrado avanzato da loro stessi creato ad arte sin dal famigerato Patto Sociale del 1992. Dei comitati scientifici dei paesi membri della UE e dell’Italia, non voglio nemmeno parlare. Mi auguro solo che le Corte e poi la Corte penale internazionale con sede a Roma valuteranno le azioni, in particolare nell’eliminare i trattamenti efficaci e poco costoso perché generici, per favorire terapie genetiche e pseudo-vaccini fatti in fretta contro tutti i codici di metodologia scientifici e contro i il codice di etica medica. A mio umile parere, valgono meno ancora del criminale Ordine dei medici di Cosenza, del quale aspetto sempre la dovuta risposta e le dovute aziono disciplinari contro il criminale dr. Curcio capace di fabbricare false diagnosi contro persone che non ha mai incontrato prima. (Vedi sotto le mie denunce). A chi incombano allora i 116 366 morti in Italia oggi 16 aprile 2021, da paragonare con i zero morti in Vietnam o in Cina ecc? Vedi https://statistichecoronavirus.it/coronavirus-italia/

Intano giovani giornalisti fanno notare la differenza di prezzo tra questi pseudo-vaccini: Quello di Pfizer fu inizialmente negoziato a 12 euro la dose nel 2020, poi comprato a 15.50 euro dalla EU, Pfizer chiederebbe ora un aumento di 25 % – 19.50 euro – per le dose da consegnare nel 2021 e 2022 – mentre i suoi propri studi devono soltanto finire nel 2022 assieme all’autorizzazione di uso compassionevole emesso dalla AEM con la scusa fraudolente che non esiste nessuna altra cura, scartando cosi quelle più efficaci ma non più controllate da Big Pharma, come il protocollo del prof. Raoult et l’ivermectina. Quello di Aztra-Zeneca è venduto al costo di produzione cioè a 1.78 euro per dose.

Vedi : PENDANT LA CRISE, LES ULTRA-RICHES SE GAVENT, •15 apr 2021 , https://www.youtube.com/watch?v=02E_pFbjs5E . Vedi a 4:45

2 ) Un altro mercato vincolato è quello di Facebook, una azienda che oggi assieme alle altre Gafam pretende dettare la libertà di comunicazione nei nostri Paesi costituzionalmente democratici. Vedi: « Lettera aperta alla Commissaria europea Margrethe Vestager: si prega mettere un termine alla « captive market » strategy delle Gafam ed imprese simili » , in http://rivincitasociale.altervista.org/lettera-aperta-alla-commissaria-europea-margrethe-vestager-si-prega-mettere-un-termine-alla-captive-market-strategy-delle-gafa-ed-imprese-simili/

xxx

Data 13 aprile 2021

Generalizzare gli ossimetri per salvare vite umane.

Il Sars-CoV-2 è un virus che muta facilmente. Dobbiamo quindi stare attenti a non generalizzare e rivedere sempre quello che pensiamo di sapere, anche per quelli come me che non sono dottori in medicina.

La variante inglese sembra colpire più persone e quindi, mutatis mutandis, mettere in pericolo la vita di più cittadine-i. Soprattutto, sembra che l’età media dei ricoverati sia più bassa. Bisogna tenerne conto.

Poiché ci vorrà del tempo per convincere i nostri governi infeudati ai pseudo-vaccini di Big Pharma a trattare i positivi fin dai primi sintomi con il protocollo del prof. Raoult o con l’ivermectina, i medici dovrebbero incoraggiare i governi a consigliare alla gente di fare prevenzione quotidiana – ad esempio con la Vitamine C e soprattutto D – e a distribuire gratuitamente un ossimetro per ogni famiglia.

In effetti, la politica di mandare a casa le persone positive per aspettare la guarigione spontanea, oppure il ricovero d’urgenza, è molto pericolosa a causa del fenomeno ormai noto dell’ipossia felice. In questi casi, le persone con la malattia arrivano in ospedale troppo tardi e devono essere ricoverate d’urgenza nell’unità di terapia intensiva, speso saturata. Se i cittadini avessero un ossimetro – uno piccolo strumento semplice e molto economico – potrebbero controllare meglio l’evoluzione delle loro condizioni e nel caso peggiore avrebbero bisogno di ossigeno piuttosto che di una rianimazione completa. La probabilità di sopravvivere, oggi bassa in rianimazione, sarebbe immensamente più grande.

Meglio prevenire che curare.

xxx

Data 12 aprile 2021

1 ) Ecco perché bisogna condividere ampiamente le notizie scientifiche che le attuali autorità occultano in modo anti-costituzionale, secondo me contro gli interessi socio-economici e culturali dello Stato e del nostro popolo.

Oggi un compagno mi ha mandato questo:

Dice l’Ingenuo nazionale: «Ma allora stiamo scherzando quando facciamo il vaccino? »

Avrà perso alcune notizie per strada, oppure questa è la tragica dimostrazione dell’efficacia di questa micidiale narrazione nuovamente filo-semitica nietzschiana sui tanto inutili quanto pericolosi pseudo vaccini. Da notare che in Italia – come altrove – non danno tutti i numeri sugli effetti secondari e meno ancora sulle reinfezioni. Non mi sembra legale, visto che si mette a repentaglio la salute della nostra gente e la sicurezza dello Stato, oggi rovinato in modo quasi irreversibile da una tale schiocca gestione da persone per molti piena di conflitti di interessi. Se una persona ha dei conflitti di interessi con Big Pharma sarebbe il minimo non vederla in posizione decisionale in un comitato scientifico.

2 ) Gli israeliani hanno vaccinato di più. Ora ci informano che i vaccini utilizzati non proteggono bene contro la variante sud-africana e dunque, immagino, contro quella brasiliana, contro quella giapponese e contro alcune italiane, ad esempio quella con modifiche, non solo sulla proteina Spike, ma anche sopra una proteina accessoria, una  mutazione già menzionata in questa file.

Citazione :« Ne dà notizia l’Adnkronos.

Variante sudafricana tra i già vaccinati: 8 volte più diffusa del normale. Ad essere analizzati sono stati i campioni di 150 persone vaccinate con il siero Pfizer e poi contagiate dal coronavirus. La prevalenza della variante sudafricana era 8 volte superiore a quella riscontrata nella popolazione non vaccinata.»

Vedi : « Covid, allerta per una variante: infetta anche chi è vaccinato »Uno studio condotto in Israele mostra che la variante sudafricana sarebbe in grado di attraversare la protezione data dal vaccino Pfizer,  https://notizie.virgilio.it/variante-sudafricana-coronavirus-vaccino-pfizer-1475652

3 ) UNA BUONA NOTIZIA – potenzialmente, almeno se si andasse avanti senza aspettare, generalizzando le cure sin dai primi sintomi verificati utilizzando il protocollo del prof. Raoult – idrossiclorochina e azitromicina – oppure l’ivermectina ecc. Questa generalizzazione è urgente e vitale. L’argomento sulle licenze pubbliche dei vaccini va bene per i veri vaccini contro malattie immunizzanti. Non è proprio il caso qui: come il remdesivir, nocivo per i reni e mutageno, questi pseudo-vaccini produrranno tutta una seria di nuove varianti. Non si può pretendere vaccinare tutta una popolazione tutti i tre mesi con queste terapie mal fatte, inutili e nocive. In oltre, oggi sappiamo che con questi pseudo-vaccini, il distanziamento sociale e i lockdown continueranno … Non ci fu nessuno vaccino per il HIV, non ci sarà nessuno reale vaccino per il Sars-CoV-2. Questo fu già detto sin dall’inizio dal massimo esperto australiano sui vaccini. Si deve ritornare all’utilizzo medico delle molecole con efficacia dimostrata, anche se poco costose perché generiche. Si potrà così diminuire i casi di ospedalizzazione e dunque i decessi. Big Pharma farà meno profitti e tanti nostri « pieni di conflitti di interessi » incasseranno meno denaro, ma per parafrasare Confindustria « Pazienza ». La vita e la salute dei nostri concittadini prima di ogni altre cose.

Ultimamente secondo il prof Perronne, il Portogallo ha ripreso il controllo utilizzando l’ivermectina.

Vedi : « Cura domiciliare Covid, dopo l’ok del Senato cambia tutto: cosa fare e cosa no », Il Senato ha approvato l’ordine del giorno firmato da tutti i gruppi parlamentari affinché il Governo si attivi per l’istituzione di un protocollo unico nazionale per la gestione domiciliare dei pazienti Covid, editato in: 2021-04-12T15:20:49+02:00 da QuiFinanza

Miriam Carraretto Giornalista di attualità politico-economica , 12 Aprile 2021, https://quifinanza.it/info-utili/video/cura-domiciliare-covid-grimaldi/479633/

Vedi pure : in questa stessa file, in data del 5 marzo 2021: Felice di condividere: « CLAMOROSO! SENTENZA DEL TAR BOCCIA PROTOCOLLO COVID DEL MINISTERO Parla il Dott. Stramezzi » , 5 mar 2021, https://www.youtube.com/watch?v=krSP4j4g0J0

Sul problema delle reinfezioni vedi pure: « Contagi e vaccini, perché siamo al punto critico: l’allerta Oms », L’epidemiologia dell’Oms ha lanciato una nuova allerta sulla situazione della pandemia a livello globale: cosa è emerso, https://notizie.virgilio.it/contagi-vaccini-punto-critico-allerta-oms-1475894

xxx

9 Aprile 2021

Conferenza stampa del Presidente Draghi, Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha tenuto una conferenza stampa, presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio, con il Professor Franco Locatelli, Presidente del Consiglio Superiore di Sanità., https://www.governo.it/it/articolo/conferenza-stampa-del-presidente-draghi/16574

Fine aprile si dovrà presentare alla UE i dettagli di implementazione del cosiddetto Recovery Plan, dall’Italia estenalizzato a gabinetti consiglio esteri, cioè in questo caso a McKinsey. La Corte di Karlsruhe ha intanto bloccato il Recovery Fund per assicurarsi che non si verifica nessuna mutualizzazione del debito. A fortiori non ci sarà nessuno Recovery Bis paventato dal governo italiano col solito metodo di non affrontare i più gravi problemi dell’Italia al livello nazionale, cercando invece sempre di scaricarle sugli altri, UE, BCE ecc.

Il Paese sprofonda ma la Conferenza stampa non né soffia una minima parola, né il Presidente del consiglio, né la chatting class mediatica!

Si parla solo di scostamento di bilancio nel quadro di una società dei Ristori, ora ribattezzati Sostegni, ma a ribasso permanente. Andando cosi il miserabile Reddito di cittadinanza dei pitre delle Piattaforma Rousseau, calcolato come trappola di povertà con le sue condizioni di risorse, si generalizzerà, in varie forme … Solo che i navigatori non servono a niente anche cercando al microscopio nella Beveridge curve.

Alcuni ci parlano del Pnrr (1), senza una parola sullo blocco del Ricovery Fund. Il Presidente del consiglio nota comunque che il Pnrr non è solo responsabilità del governo centrale ma anche degli altri Enti governativi, è sappiamo già cosa questo implica. Aggiunge inoltre che l’applicazione del Pnrr dipende dalla digitalizzazione – come pure la DaD – mentre in Italia la banda larga è più una cosa del futuro che una realtà.

Comunque la Conferenza svia l’attenzione delle cittadine-i concentrandosi sulla vaccinazione e accusando i giovani che saltano le file!!! Priorità agli ultra 60, 65 e 70 ? Con obbligo vaccinale a certe categorie lavorative in parte composte da coorte sotto questa età? Visto il pericolo – reinfezione, emergenza di nuove varianti, effetti a medio e lungo termine sopratutto causati dalle terapie genetiche – e visto l’inutilità – contagio, distanziamento sociale continuo – dei pseudo vaccini, forse meglio risparmiare i giovani.

Intanto, i contagi ripartano nei Stati Uniti proprio lì dove la vaccinazione fu più numerosa. L’avvenire sembra essere un pseudo-vaccino, per definizione inutile contro il Sars-coV-2 ma nocivo per la salute, tutti i tre mesi per l’unico beneficio cinico di Big Pharma… Sarebbe il caso studiare l’esempio della generalizzazione dell’ivermectina nel Portogallo, azione che permise a questa nazione riprendere il controllo di una situazione volta al tragico negli ultimi mesi. Ma con tutti gli pseudo-esperti nostrali, ultra-pieni di conflitti di interessi, la speranza di vedere politiche razionali è davvero scarsa. Vedremo come il nostro popolo, oggi trattato da cavie, illustrerà col suo quadro epidemiologico degradato, i pericoli a corto, medio – 18 a 30 mesi più o meno – e lungo termine di queste terapie falsamente e illegalmente date come vaccini. In effetto, vengono imposte in modo compassionevole col pretesto che non esiste nessuna altra alternativa, affermazione che non ha il minimo fondamento scientifico.

Intanto l’ultima Nadef deplorava una costosa Previdenza sociale attorno al17 % del PIL. L’INPS ci informa che risparmierà 11,9 miliardi – quasi 1 % del PIL – con i 100 000 morti causati direttamente dal virus nel 2020. A questo ritmo raggiungeranno il 14 % che intimoriva già il governo Prodi, malgrado il contributo del sistema all’assistenza pubblica per oltre 20 miliardi senza parlare del ricavo fiscale sulle pensioni versate.

La Conferenza si conclude con un piccolo incidente diplomatico con la Turchia e l’apologia dei « salvataggi » in mare della Libia, mentre le ONG, in punta nel campo, osservano che il salvataggio usualmente non si conclude con probabili torture ma nel porto sicuro più vicino.

1 ) Per capire come funzionano in realtà gli investimenti del Pnrr, Por, Psr ecc, bisogna sottolineare quello che tutte-i sanno già, cioè che il sistema è molto corrotto a tutti i livelli e funziona solo per trasferire direttamente i soldi pubblichi nelle tasche private. Anche quando le infrastrutture cadano causando numerosi morti. Questo avviene senza grande pianificazione degli impatti economici, occupazionali e ambientali, senza la minima ricerca di pianificazione delle sinergie necessarie ad un minimo di sviluppo sostenibile. Basta allora ricordare che, in Italia, un progetto richiede attorno a 6 anni per realizzarsi, quando si realizza, mentre la temporalità per i fondi europei va dal 2021 al 2027. Nel 2020, l’Italia ha perso attorno a 42 miliardi di fondi europei 2014-2020. L’unica cosa che si realizza da noi è lo spreco in svariate costose consulenze privare, pagate anno dopo anno anche quando i progetti non vanno avanti. Come poi vengono rendicontati i fondi non spesi non è dato sapere …

Per un esempio concreto rimando ai testi della Categoria « Comitato Cittadino per il Lavoro Dignitoso » tutti illegalmente rimasti senza risposta, in particolare la « Lettera pubblica alla sindaca Succurro, 3 marzo 2021, in http://rivincitasociale.altervista.org/lettera-pubblica-alla-sindaca-succurro-3-marzo-2021/

In questo conteso provate allora ad immaginare il futuro leggendo questo, senza troppo farvi domande sulla creazione netta di occupazione e sotto quale forma Jobs Act avverrà : « Recovery, dal piano infrastrutture ricadute positive per 666 miliardi e 4,2 milioni di occupati in più » di Rosaria Amato https://www.repubblica.it/economia/2021/04/09/news/recovery_dal_piano_infrastrutture_ricadute_positive_per_666_miliardi_e_4_2_milioni_di_occupati_in_piu_-295595680/?ref=RHTP-VS-I270681073-P12-S5-T1

Il Focus Censis/Confcooperative: la pandemia arriva dopo 20 anni di crisi alternate a stagnazione che ci hanno fatto perdere 380 miliardi di ricchezza rispetto alla crescita media dell’Area Euro. Ma gli investimenti del Pnrr potrebbero innescare un nuovo circolo virtuoso, soprattutto se si colmano anche altri due gap storici dell’Italia: la presenza di laureati nelle imprese e i ritardi della digitalizzazione

xxx

Data 7 aprile 2021

7 aprile : 246 “Fully Vaccinated” Michigan Residents Catch COVID-19, 3 Die

by Tyler Durden, Wednesday, Apr 07, 2021 – 10:20 AM, So much for the COVID jabs being “100% effective” at preventing “serious illness.” https://www.zerohedge.com/covid-19/246-fully-vaccinated-michigan-residents-catch-covid-19-3-die

7 aprile : Pensioni e morti Covid: Inps risparmia 11,9 miliardi, Gli effetti dell’epidemia di Covid nel 2020 produrranno un bilancio positivo sui conti dell’Inps calcolati nei prossimi dieci anni.,editato in: 2021-04-07T15:13:45+02:00 da QuiFinanza 7 Aprile 2021, https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-e-morti-covid-inps-risparmia-119-miliardi/478230/

(Vedi articolo del 4 marzo 2021citato sotto «Si contano 100.526 decessi in più rispetto alla media degli anni precedenti (2015-2019): un eccesso del 15,6%. E se escludiamo i mesi di gennaio e febbraio 2020, quando nel nostro Paese l’epidemia di Covid-19 non si vedeva ancora, l’eccesso di mortalità è ancora più alto: 108.178 decessi in più rispetto alla media dello stesso periodo degli anni 2015-2019 (21% di eccesso). »

6 aprile :Protestano ristoratori e commercianti, scontri davanti a Montecitorio

HuffPost , https://www.msn.com/it-it/notizie/italia/protestano-ristoratori-e-commercianti-scontri-davanti-a-montecitorio/ar-BB1fm8Gj?ocid=SL5MDHP&li=BBqg6Qc

6 aprile : Décision du Conseil d’Etat: les français vaccinés interdits de se déplacer car possiblement porteurs, •6 apr 2021, https://www.youtube.com/watch?v=_q2qqw_ScPk

6 aprile : French Elite Caught Violating Lockdown Rules by Attending Secret Restaurants, by Tyler Durden. Tuesday, Apr 06, 2021 – 06:30 AM, https://www.zerohedge.com/political/french-elite-caught-violating-lockdown-rules-attending-secret-restaurants

5 aprile : Covid-19 : les vaccins peu efficaces chez les immunodéprimés, Les patients greffés ou dialysés ne produiraient pas une réponse immunitaire suffisante, même après deux injections. La stratégie vaccinale devrait être adaptée. Par Pascale Santi

Publié le 05 avril 2021 à 18h30, mis à jour hier à 11h31 https://www.lemonde.fr/sciences/article/2021/04/05/covid-19-les-vaccins-peu-efficaces-chez-les-immunodeprimes_6075631_1650684.html

4 aprile : Coronavirus/Japon : Nombreux cas de variant dans un hôpital de Tokyo

reuters.com  |  04/04/2021, 12:07  |  229  mots https://www.boursorama.com/bourse/actualites/coronavirus-japon-nombreux-cas-de-variant-dans-un-hopital-de-tokyo-ea1e4909526bdb2346864ea8e2b06c6a

(Crédits : Kim Kyung-Hoon)

TOKYO (Reuters) – Environ 70% des patients porteurs du coronavirus SARS-COV-2 testés dans un hôpital de Tokyo le mois dernier étaient porteurs d’une mutation connue pour réduire la protection vaccinale, a rapporté dimanche la chaîne de télévision publique japonaise NHK.

xxx

Data 2 aprile 2021

Leggo e spero che il decreto sarà impugnato in corte perché rappresenta una impossibilità giuridica raddoppiata da una forzatura medica e da una deriva totalitaria:

« Vaccinazione obbligatoria per il settore sanitario e sospensione dal lavoro, senza retribuzione, per i no-vax » ma « Scudo penale per i sanitari vaccinatori »

Sembra un cattivo pesce di Aprile, vedi « Nuovo decreto Covid vaccino obbligatorio per farmacisti e sanitari »  Vaccinazione obbligatoria per il settore sanitario e sospensione dal lavoro, senza retribuzione, per i no-vax,editato in: 2021-04-01T12:09:51+02:00 da QuiFinanza ,1 Aprile 2021, https://quifinanza.it/info-utili/nuovo-decreto-covid-vaccino-obbligatorio-per-farmacisti-e-sanitari/476836/

Quanto durerà questa guerra contro il popolo con questo « stop and go » micidiale?

(Bisognerebbe fare un calcolo anche rapido sappendo che ci sono 8 400 000 ultra 65enni a rischio in Italia. )

Cosi, a poco a poco, si farà spazio e si potrà pure tagliare altri posti letto? Solo perché la idrossiclorochina più l’azitromicina costa meno di 13 euro e l’ivermectina attorno a 20 o 30 euro? Ambedue i trattamenti eliminano la carica virale in una settima più o meno, eliminando pure il contagio.

I pseudo vaccini, pericolosi a medio e lungo termine quando sono a RNA messaggero, non hanno un grande futuro contro il Sars-Cov-2, come fu d’altronde il caso per la HIV, perché questo virus non causa una malattia immunizzante. Lo sanno tutti forche i comitati scientifici pieni di conflitti di interessi con Big Pharma.

Dato che i trattamenti sopra menzionati sono dimostrati essere efficaci quando somministrati sin dai primi sintomi verificati con tamponi a meno di 35 cicli di amplificazione, e dato che non causano nessuno pregiudizio, anzi tutto il contrario, e dato che non interferiscono con le cure ospedalieri, chiediamo un urgente dibattito pubblico in merito.

Vedi: « Oltre 14 milioni di persone in Italia convivono con una patologia cronica e di questi 8,4 milioni sono ultra 65enni.» in Covid-19 – Anziani e persone fragili http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioContenutiNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=5416&area=nuovoCoronavirus&menu=vuoto

xxx

Data 26 marzo 2021. 

Obbligo « vaccinale » contro il SARS-CoV-2? E anti-costituzionale, irrazionale e pericoloso perché legalmente non possiamo parlare di « vaccini », non lo fanno nemmeno le agenzie mediche europee o mondiali, come l’OMS. Abbiamo a che fare con terapie fatte in violazione delle regole normali della metodologia scientifica e dell’etica medica. E così vero che le firme farmaceutiche hanno richiesto dalla UE l’immunità legale per gli effetti probabili di queste loro terapie. Chi saranno allora i responsabili oltre alla UE e ai governi, anche quelle istanze che pretendono imporre un obbligo? Spesso abbiamo a che fare con terapie genetiche a RNA messaggero sopra le quali non si sa proprio niente. Insito NIENTE. La Fase 3 della terapia RNA messaggero di Pfizer finirà solo nel 2022. In particolare, non si sa niente sugli effetti a medio e lungo termine di queste terapie, che fin qui non hanno dato risultati convincenti anche se si trattava di esperimenti individualizzati per malattie incurabili. Sappiamo invece già che l’enzima polimerasi sta causando ricombinazioni tra varianti di questo virus, ad esempio tra la variante inglese e la variante sud-africane. Non si può dunque escludere numerose modifiche di transcriptasi inversa con effetti incontrollati e potenzialmente gravi sul genoma umano. In realtà le agenzie come Pfizer consigliano fortemente l’uso di potenti contraccettivi quando si « vaccinano » coorte più giovani !!! Nessuno obbligo medico può contemplare una tale possibilità. Sarebbe mostruoso. E soggetto a provvedimenti penali.

Intanto sappiamo già che oltre alla media di 2.5 % di effetti secondari di corta durata, più o meno gravi, queste terapie e questi « vaccini », fatti in fretta e furia, non guariscono dalla malattia e non danno nessuna certezza rispetto alla reinfezione oppure alla possibilità di contagio, cosa molto importante per il personale ospedaliero, eroico si, ma sopratutto molto responsabile e devoto alla sicurezza dei loro pazienti. In realtà, tutte le misure di cautela, mascherina, distanziamento, lavaggio delle mani ecc rimangono obbligatorie per i « vaccinati ». Cosa cambia, dunque? I profitti di Big Pharma ?

In realtà, statisticamente parlando, il SARS-CoV-2 ha una tasso di mortalità basso, attorno a 1 % o meno, secondo i paesi. Questo tasso sarebbe ancora più basso con trattamenti generici poco costosi ma efficaci, sopratutto quando somministrati sin dai primi sintomi come dimostrato in modo esemplare dallo IHU di Marsiglia. Emulando questo esempio, si metterebbe fine alla tragica e micidiale de-programmazione di tanti pazienti no-Covid-19, come pure alla saturazione dei pochi rimanenti posti letto dopo anni di tagli lineari.

Si dice, sulla base di pochi mesi di sperimentazione, en lieu della Fase 3 che usualmente deve durate 3 o 4 anni dopo le fase 1 e 2, che l’efficacia di questi pseudo-vaccini sarebbe del 92 % o del 72 % ecc secondo i casi. E una sciocchezza spudorata solo degna degli attuali comitati scientifici e dei governi realmente filo-semitici nietzschiani occidentali attuali, proprio quelli che, su scala mondiale, accumulano moltissimo più morti SARS-CoV-2. Paragonate, ad esempio, con un paese povero come Madagascar!

Questa finta certezza sull’efficacia è troppo spesso il risultato di conflitti di interessi, conflitti sempre odiosi ma particolarmente intollerabile in materia di salute pubblica. In effetti, le varianti aboliscono questa « certezza » a tal punto che le agenzie farmaceutiche hanno già difensivamente annunciato dei essere capaci di aggiornare le loro piattaforme in 6 mesi. Ma il problema non è solo realizzare che si tratta di una malattia non-immunizzate. Il vero problema è che si ci lancia così in una corsa contro l’emergenza delle varianti, corsa per definizione persa già prima dell’inizio, come fu il caso per il HIV. Non esiste nessuno vaccino per il HIV e il virus SARS-CoV-2 ne contiene alcuni brani operazionali secondo molti esperti come il Premio Nobel Montagnier. Il vero problema risulta nella forte mutabilità di questo virus, mutabilità rafforzata dall’effetto conosciuto come pressione di selezione contro gli anticorpi. Questo tipo di mutazione fu già verificato, a quello che si dice tra i migliori specialisti, per la variante inglese nata con pazienti immunodepressi ma già trattati con il remdesivir, un prodotto senza nessuno effetto benefico contro il SARS-CoV-2, ma fortemente nocivo per i reni dei pazienti e fortemente mutageno. In tali condizioni, e per definizione, questi pseudo-vaccini non porteranno a nessuna paventata immunità di greggeAl contrario, il rischio di interferenza virale è alto e potenzialmente pericoloso quando la pseudo-vaccinazione si fa senza serio diagnostico preliminare.

Infine la grande genetista Henrion-Caude ha fornito le statistiche per il Regno Unito, Israele e gli Emirati Arabi Uniti, cioè per i tre paesi dove si è già vaccinato di più. Risultato: Malgrado la « vaccinazione », il picco di morti SARS-CoV-2 durante la recente « ondata » fu più alto rispetto alla prima ondata. In oltre, il numero di morti direttamente attribuibili ai vaccini, ordinariamente del 0.2 % o del 0.3 % è levitato per questi pseudo-vaccini in questi tre paesi oltre 15 volte di più.

In una tale situazione, dirigenti politici o magistrati che avrebbero la pretesa di imporre una pseudo-vaccinazione con vaccini affrettati e con terapie ancora più pericolose, cioè con delle sostanze che legalmente non si qualificano come vaccini, si assumerebbero una grossa responsabilità. Penale, secondo il codice di Norimberga e la Corte penale internazionale.

Secondo la nostra Costituzione, il diritto del paziente può, a volte, essere ponderato dal diritto della comunità. Non è proprio qui il caso, perché:

A ) Siamo confrontati ad un esperimento di massa che tratta i cittadini come cavie con sostanze che non possono essere legalmente messe sul mercato come vaccini e nemmeno come trattamenti farmaceutici ordinari.

B ) In effetto le agenzie farmaceutiche nazionali e europeo non lo pretendono. Hanno solo inventato un pretesto, non scientificamente fondato dunque colpevole, per pretendere che non esiste nessuna altra alternativa in modo da potere autorizzare queste terapie esperimentali e affrettate, pretestando l’urgenza. Purtroppo, reali alternative esistono.

Se le Corte facessero il loro dovere, come impone la Costituzione, investigherebbero questa pretesa. In Italia risulta apertamente falsa poiché il proprio Consiglio di Stato ha autorizzato l’utilizzo medico della la idrossiclorochina la quale, assieme all’antibiotico azitromicina, produce ottimi risultati fin qui non uguagliati dai pseudo-vaccini e, in realtà, non-uguagliabili dato la pressione dei selezione che provocano. Questi trattamenti incluso l’ivermectina, sono suscettibili di ridurre la carica virale in una settimana o 10 giorni portando, nella maggioranza dei casi, alla guarigione e dunque all’impossibilità di contagiare altre persone. Generalizzando questi trattamenti generici e poco costosi si avrebbe la possibilità di sradicare il SARS-CoV-2 al livello nazionale purché si controllassero le frontiere – tamponi e quarantena quando i viaggianti risultano positivi.

Finché non si fa la prova del contrario – dimostrando, in effetti, la deriva totalitaria dello Stato – la nostra Repubblica rimane un paese governato dalla sua Costituzione in compatibilità con le leggi internazionali da essa riconosciute e dunque dallo Stato di diritto.

Il ragionamento vale per il cosiddetto « passaporto vaccinale » che sembra una nuova forma di stella gialla o di triangolo rosso, con nanoparticelle in più. La deriva surrettizia verso il trans-umanesimo non è una opzione costituzionalmente pensabile.

Al massimo si può esigere dai turisti e viaggianti una prova tampone PCR negativo oppure, in caso di positività, un periodo di quarantena con tutta la dovuta logistica e tutti i dovuti trattamenti. Incluso il protocollo del prof. Raoult o l’ivermectina.

Negli ospedali, le scuole, i posti di lavoro deve essere obbligo delle istituzioni garantire la sicurezza sul posto di lavoro e dunque il tampone, i congedi malattia e i trattamenti scientificamente validi. Questo esclude rimandare la gente a casa ad assettare di guarire spontaneamente oppure di ammalarsi a tale punto di dovere poi correre al ospedale d’urgenza. In questo caso, sopratutto se si hanno carenze in zinco, vitamine C e D, la probabilità di morire è molto alta. In Italia, l’altissimo numero di morti SARS-CoV-2, in gran parte dovuti all’incompetenza ed al lassismo della gente incaricata con la strategia sanitaria costituisce una messa sotto accusa di questa strategia. (Secondo la mia esperienza individuale già più volte denunciata pubblicamente, i Collegi dei medici italiani, non hanno la minima idea della deontologia medica, crimine istituzionale molto grave che rovina la vita degli individui senza pensarci a due volte ma con la complicità istituzionale muro a muro, incluso quella delle Procure e dei ministri e parlamentari …) Dato che altri trattamenti, scientificamente dimostrati essere efficaci quando sono amministrati sin dai primi sintomi, esistono – protocollo del prof. Raoult, ivermectina ecc – e dato che questi trattamenti slava-vita non interferiscono in nessuno modo che le eventuali altre cure ospedalieri nella minoranza dei casi nei quali risultassero necessari, non generalizzarli, oppure consigliarli abusando della posizione istituzionale, è criminali.

Oggi le istituzioni mediche e farmaceutiche fanno di tutto per scoraggiarli e per proporre invece rimedi sperimentali molto costosi e a volta pericolosi come il remdesivir. In uno Stato di diritto degno del nome, questo avrebbe già dovuto spingere ad iniziare tutte le indagini penali dovute, mentre i politici avrebbero dovuto agire con massima tempestività per proibire i conflitti di interessi in tutte le discipline afferranti alla salute pubblica.

Paolo De Marco, ex-professore di Relazione internazionali – Economia Politica Internazionale.

xxx

Data 24 marzo 2021 (da rileggere )

Scandaloso. Pressione anti-trattamenti sull’OMS e niente congedi malattia per il Covid ?

Pressioni da associazioni e ONG provenienti dai peggiori paesi – occidentali – in termini di morti Covid sull’esemplare Madagascar – solo 363 morti fin qui – per forzarlo ad adoperare Covax e « vaccinare » tutti i suoi cittadini per il più grande profitto di Big Pharma !!!

Invece, secondo me, la Russia, la Cina, il Vietnam, il Venezuela ecc., dovrebbero al più presto regalare a Madagascar l’ossigeno e gli antibiotici che scarseggiano. Se non altro per riconoscere i suoi brillanti risultati attuali.

1 ) Pressione anti-trattamenti sull’OMS e niente congedi malattia per il Covid ecc. Un grande medico francese rivela che la Francia ha fatto pressione sopra l’OMS per fare si che non si parlasse dei trattamenti, in particolare della ivermectina e degli antibiotici – come l’azitromicina – proprio quelli trattamenti oggi mostrati essere efficaci sopratutto quando prescritti sin dai primi sintomi. Si conferma che l’ivermectina salva 4 pazienti su 5!!!

(Vedi pure : L’ancienne ministre de la santé Agnès Buzyn quitte la politique française et rejoint l’OMS, https://www.lemonde.fr/politique/article/2021/01/05/agnes-buzyn-quitte-la-politique-francaise-et-rejoint-l-oms_6065275_823448.html )

Il medico afferma pure che i suoi colleghi hanno ricevuto una direttiva che gli chiede di non prescrivere il congedo malattia per il Covid!!!

Sottolinea che nei paesi del Sud ci sono meno morti dovuto a questo virus. Ad esempio, nello Ciapas si prescrive l’ivermectina vietando di accumulare i morti come negli altri stati del Messico…

Infine confessa, come tanti altri, di non capire la gestione della crisi e le direttive dei dirigenti – ad esempio, la mascherina-niente mascherina; rimanere a case-uscire fuori di casa ecc, ecc . Idem per la « logica » dei lockdown senza cura immediata dei pazienti lasciandoli a casa finché guariscano da soli oppure si ammalano e devono essere ammessi d’urgenza all’ospedale dove, fatalmente, molti di loro muoiono.

(Immagino la situazione in Italia, paese nel quale meno medici hanno il coraggio di parlare, ma dove comunque per l’azione determinata di alcuni di loro, il Consiglio di Stato ha confermato il diritto di prescrivere la idroxichlorochina ecc. )

Vedi: « Dr Maudrux – “Certains interviennent sur l’OMS pour qu’on ne parle pas des traitements !”» , 22 mars 2021, https://www.youtube.com/watch?v=_2MzU6_rwWg

2 ) Pressioni pro-covax su Madagascar!!!

Incredibilmente leggiamo che esistono forti pressioni da associazioni e ONG provenienti dai peggiori paesi – occidentali – in termini di morti Covid sull’esemplare Madagascar – 363 morti fin qui; con + 2 oggi malgrado la variante sud-africana, vedi https://statistichecoronavirus.it/coronavirus-madagascar/ . Questo per forzarlo ad adoperare Covax e « vaccinare » tutti i suoi cittadini!!! Se non erano direttamente o indirettamente servi di Big Pharma, visto la situazione nell’Isola dei Malgasci, chiederebbero invece ai vari paesi di mandare subito l’ossigeno e gli antibiotici senza dare lezioni …

Intanto, dato i risultati raggiunti, l’uso dell’artemisia dovrebbe essere studiato per il Sars-CoV-2, il quale genoma contiene 14 brani di malaria come ben sa l’Istituto Pasteur. .

Speriamo di vero cuore che, se mai Madagascar decidesse di aggiunge certi vaccini – russi, cinesi o cubani o altri veri vaccini, non le pericolose terapie genetiche a ARN messaggero – lo farà solo per dare una scelta ai suoi cittadini e per fare i propri studi di efficacia, ma senza abbandonare la sua attuale strategia secondo la quale – se ho capito bene – si adopera l’artemisia e gli antibiotici sin dai primi sintomi verificati e poi per quelli pochi che comunque devono essere ammessi all’ospedale tutti gli altri trattamenti conosciuti – ossigeno, anti-coagulanti, cortisonici ecc. Probabilmente che in uso profilattico Madagascar usa già le vitamine C e D assieme allo zinco … Intanto, Madagascar ha capito che è importante un buon controllo alla frontiera con i tamponi PCR a 35 cicli di amplificazione massimi e se necessaria la quarantena.

Madagascar sa già che nei paesi che oggi hanno vaccinato di più – UK, Israele, Emirati Arabi Uniti, i trattamenti affrettati dati illegalmente come « vaccini », hanno causato – secondo la genetista Henrion-Cause – oltre 15 volte più morti rispetto agli altri vaccini pre-Covid fatti bene e un picco di decessi più alto rispetto alla cosiddetta prima ondata.

Speriamo che Madagascar non si farà influenzare in modo venale e che tanti altri paesi avranno capito che le terapie genetiche hanno il potenziale di deteriorare il quadro epidemiologico generale futuro – leucemie ecc – tra pochi anni a parte i 2.5 % di effetti secondari scontati, mentre non permettono di sradicare il SARS-CoV-2 perché non coprano per definizione le nuove varianti. Al contrario, come il nocivo e mutageno remdesivir, queste terapie hanno il potenziale di favorire la creazione di varianti tramite la pressione di selezione per una malattia non immunizzante. Sappiamo che Pfizer sta già preparando la 3 dose!!! E poi cosa? Una tutti i tre mesi, sprecando soldi invece di investirli nelle sanità pubblica incluso le cliniche di prima linea molto efficaci nei paesi come Madagascar, considerato i mezzi a disposizione.

Leggete questo articolo in modo critico: « Covid-19 : à Madagascar, l’inquiétant « ni oui ni non » de l’exécutif sur la vaccination » Alors que la deuxième vague fait des ravages, le gouvernement dit ne pas être « contre le vaccin » mais préfère miser sur son remède traditionnel à base d’artemisia. Par Laure Verneau(Antananarivo, correspondance)  Publié hier à 19h00, mis à jour à 07h04 https://www.lemonde.fr/afrique/article/2021/03/23/covid-19-a-madagascar-l-inquietant-ni-oui-ni-non-de-l-executif-sur-la-vaccination_6074205_3212.html

xxx

Data 22 marzo 2021

Distribuzione dei decessi secondo l’età in Francia. Le cure precoci sono l’unica chiave per l’uscita della crisi. Abbassano la carica virale bloccando il contagio diminuendo il rischio di pressione di selezione, dunque dell’emergenza delle varianti, cosa che i costosi pseudo-vaccini non fanno. Per l’illusione della immunità di gregge, anche con i vaccini, ci pensano le varianti. Vedi l’emblematico caso di Manaus in data del 3 marzo qui sotto. Comunque deve prevalere la libertà di scelta degli individui sulla base di una informazione obbiettiva e completa.


Source : La mortalité due à la COVID-19 est-elle comparable à celle due à la grippe ? ,Par Gilles Pison et France Meslé (*)  |  21/03/2021, 13:08 | 922 mots Lecture 6 min. https://www.latribune.fr/opinions/tribunes/la-mortalite-due-a-la-covid-19-est-elle-comparable-a-celle-due-a-la-grippe-880004.html

« Non si tratta di tassi di mortalità o letalità, ma della distribuzione delle età alla morte (numero relativo di morti per 100 morti in totale) – Lettura: secondo la mortalità cumulativa COVID-19 al 1° novembre 2020, l’11% delle persone morte di COVID-19 aveva 95 anni o più, rispetto al 10% delle persone morte nel 2020 per un’altra causa di morte e al 22% delle persone morte di influenza nel 2015. Fonte: Pison/Meslé sulla base dei dati Inserm/CepiDc (decessi fino al 1° novembre 2020) e Ined

Questo è un risultato importante: la distribuzione per età dei decessi per Covid-19 è abbastanza simile a quella della mortalità generale (Figura 2). È stato ampiamente riportato che gli anziani sono di gran lunga le prime vittime dell’epidemia di Covid-19. Questo è vero, ma solo leggermente più che per altre cause di morte. » (tradotto)

Il mio rapido commento: La mia interpretazione è un poco diversa, più ampia. Confrontando questi dati con il grafico qui sotto che mostra i decessi per Covid in Francia e all’IHU di Marsiglia, possiamo dedurre che la distribuzione dei decessi per età mostra senza il minimo dubbio che le cure adatte in fase precoce e poi anche nelle fasi di ricovero e post-ricovero, anche per i più anziani, fa una grande differenza. Eppure i letti d’ospedale vengono ancora chiusi nel bel mezzo della crisi!


Source: Morti secondo l’età in Francia e nell’IHU di Marsiglia, rispettivamente senza e con il Protocollo del prof. Raoult. Ci vorrebbero pure le statistiche con l’ivermectina. Vedi : https://www.youtube.com/watch?v=GsoZCwpdhT8 a 8 :00

Peccato che il metodo dell’IHU non sia generalizzato ovunque, cosa ne dite? Sarà forse criminale non farlo e fare pressione istituzionale sui medici per mantenere i pazienti a casa nella speranza che guariscono da solo o di essere obbligati ad andare all’ospedale d’urgenza dove hanno una ottima chance di morire?

Bisonga pure tenere conto delle pecularietà italiana. Nel post del 24 febbraio 2021 abbiamo scritto : « Il Presidente del consiglio Draghi scrive « L’aspettativa di vita, a causa della pandemia, è diminuita: fino a 4 – 5 anni nelle zone di maggior contagio; un anno e mezzo – due in meno per tutta la popolazione italiana. Un calo simile non si registrava in Italia dai tempi delle due guerre mondiali.» in http://rivincitasociale.altervista.org/punti-salienti-delle-dichiarazioni-programmatiche-del-presidente-del-consiglio-draghi-mercoledi-17-febbraio-2021/

L’INPS ha già notata avere versato 16 % meno pensioni. Statistiche di settimane fa da aggiornare. »

E solo un inizio. Questa informazione è da mettere in confronto con l’effetto dei pseudo-vaccini contro il Covid-19 o meglio contro il Sars-CoV-2 e le sue numerose varianti, effetto documentato dalla genetista Henrion-Caude. Cioè, nei paesi dove hanno più vaccinato, Regno Unito, Israele e Emirati Arabi Uniti, il picco di mortalità Covid durante la « ondata » attuale è più alto di quello verificatosi durante la prima « ondata » mentre il numero medio di morti dovuti a questi vaccini è 15 volte più alto del numero di morti usualmente causati dai vaccini fin qui!!!

Si prega di essere cauti quando si leggono ricerche empiriche che a me sembrano irrisoriamente lassiste dal punto di vista metodologico – si dovrebbe verificare il legame con il finanziamento pubblico o di Big Pharma. Sparano numeri sull’efficienza di questi pseudo-vaccini mentre la CDC americana consiglia comunque di osservare tutte le precauzioni – DPI, distanziamento, lockdown – ai vaccinati.

Il trucchetto più suscettibile di essere utilizzato in questi «studi » consiste in sovra-rappresentare le fasce di età tra 18 e 60 o 65 anni molto meno a rischio. Proprio come fece Pfizer nella sua pubblicazione preliminare della fase 3 con una sovra-rappresentanza della fascia di età 18-48 anni. Comunque, la fase 3 di Pfizer terminerà solo nel 2022, cioè grazia alle popolazioni trattate da cavie con questa terapia genetica a RNA messaggero, sapendo che gli effetti più devastanti non appaiono prima di 1 o 2 anni e oltre …

Ora leggete questo: « Vaccino AstraZeneca, nuovo studio di fase 3: dati “entusiasmanti” », Ecco i risultati di uno studio di fase 3 negli Stati Uniti sul vaccino di AstraZeneca, https://notizie.virgilio.it/vaccino-astrazeneca-nuovo-studio-fase-3-efficacia-sicurezza-1472186

Citazione : « Circa il 20% dei partecipanti aveva 65 anni e oltre e circa il 60% aveva comorbilità associate a un aumentato rischio di forme gravi di Covid-19, come diabete, obesità o malattie cardiache. »

Le coorte esaminate sono a 80 % sotto 65 dunque, non realmente a rischio!!! Ci sono miliardi in gioco con tutti i richiami che dovranno essere somministrati per le varianti che non saranno coperte dai primi pseudo-vaccini, cioè tutti i 3 mesi? Pfizer ha già annunciato un richiamo per la 3 dose! Ultimamente i paesi membri della Unione Europea, Italia e Francia inclusi, hanno rifiutato di sospendere le licenze per produrre i vaccini in modo da renderli accessibili a prezzo basso. Il deputato Ruffin ha mostrato l’intervento di Bill Gates per ottenere questo bello risultato. (: « Comment Bill Gates a sacrifié le vaccin » , 13 mars 2021, https://www.youtube.com/watch?v=kmP4xESuEUg .) Cos’altro ci sarebbe da aggiungere a parte che, secondo me, servono il protocollo del prof. Raoult e l’ivermectina, non questi pericolosi pseudo-vaccini.

Infine nel post del 20 marzo 2021 scrivevo : Si va dunque verso una nuova deflazione salariale e una estensione dei voucher sotto un’altra forma, visto che il RDC rischia di provocare ribellione se troppo basso, diciamo attorno a 320 euro mensili alla Boeri/Poletti … »

Oggi leggo che malgrado il blocco dei licenziamenti, le nuove assunzioni non permettono di assorbire l’attuale calo dell’occupazione. Istat aveva già dato i numeri. Immaginarsi poi con lo sblocco ….

Conclusione: Non si mette in questione la definizione dell’occupazione ufficiale, cioè quella del Istat e della Organizzazione Mondiale del Lavoro secondo la quale una persona risulta occupata se ha lavorato una sola ora durante le ultime settimane di valutazione statistica, mentre la percentuale dei disoccupati non tiene conto dei scoraggiati e dei sotto-occupati, ecc. Non si mette nemmeno in questione la natura marginalista globalizzata del PIL.

In questo modo, si esclude in partenza la soluzione, cioè la Riduzione generale del tempo di lavoro – a cominciare con l’abbassamento dell’età pensionabile per dare respiro occupazionale ai giovani – e non si parla della necessaria nuova definizione dell’anti-dumping in difesa del « reddito globale netto » dei focolari, cioè salario netto, salario differito e tasse. Questa è necessaria per proteggere il ritorno al pieno impiego con l’occupazione a tempo pieno e per proteggere la nostra industria e alla nostra attività economica.

Sottolineo che gli Affari Sociali sono una competenza esclusiva nazionale, perciò non esiste altro impedimento se non la volontà politica dei dirigenti. Faccio notare che se è pure vero che il livello del « reddito globale netto » dei focolari deve rispettare la competitività macro-economica della nostra Formazione Sociale per non creare suilibri nelle bilance esterni e pure vero che una volta deciso questo livello, si può finanziare quello che manca al finanziamento della Previdenza Sociale con una piccolo sovra-tassa all’importazione. Intanto, la EU dovrebbe impegnarsi per negoziare una nuova definizione dell’anti-dumping all’OMC oppure adottare quelle che il grande economista walrasiano classico Maurice Allais chiamava le « preferenze comunitarie. »

Invece qui ci parla di un rapporto fasullo elasticità dell’occupazione rispetto al PIL!!! Senza sorpresa si accusa : « Il blocco dei licenziamenti è una misura che nel breve periodo protegge gli “insiders”, ossia i lavoratori a tempo indeterminato, a danno dei lavoratori a termine, autonomi o stagionali: chi paga il costo più alto sono giovani e donne. » Vedi :« Il blocco dei licenziamenti è utile a sostenere l’occupazione? »,  di Matilde Casamonti e Giampaolo Galli , 26 febbraio 2021, https://osservatoriocpi.unicatt.it/cpi-archivio-studi-e-analisi-il-blocco-dei-licenziamenti-e-utile-a-sostenere-l-occupazione#_ftn3

Aggiungete il « lavoro agile » del ministro Brunetta, sempre fedele a se stesso, sempre propenso a pensare nella stessa scatola nera, e avrete capito che per creare occupazione all’interno di questo mind set si deve prendere il contratto a tempo indeterminato – CTI – e dividerlo per 2 o 3 incluso nella PA! Quando si chiuderanno le province?

Peccato che non può funzionare così: Ho dimostrato già nel mio Tous esemble (1998, qui http://www.la-commune-paraclet.com/livresFrame1Source1.htm#livresbookmark ) che lo Stato sociale regge sui circuiti del capitale che, al loro turno, poggiano sul « reddito globale netto » dei focolari e sul credito – pubblico o privato. Oggi, il credito è speculativo, distrugge l’economia reale e gli impieghi con la supremazia del CFO sul CEO. La precarietà generalizzata distrugge le tre componenti del « reddito globale netto » dei focolari, cioè la domanda interna legata al salario netto, il finanziamento delle Previdenza con il salario differito, e la fiscalità generale. Dunque più precari con salario differito distrutto e questo nel quadro di una fiscalità generale evanescente che non potrà più supplire, roba da numerosi pseudo-premio Nobel nella « dismal disciplina » !!!

Rimane da privatizzare la Croce Rossa per Dracula con l’obbligo a tutti le cittadine.i dare un mezzo litro ogni mattina … Come? E già fatto nell’Occidente filo-semitico nietzschiano che accumula i morti !!! ?

Vedi:

 

Sul PIL: http://rivincitasociale.altervista.org/pil-uno-strumento-narrazione-marginalista-benessere-dei-popoli-la-prosperita-degli-stati-nazionali-24-maggio-2020/  

Sui circuiti del capitale:  http://rivincitasociale.altervista.org/unaltra-ineptitudine-sui-circuiti-del-capitale-marx-sulla-realizzazione-secondo-g-dumenil-d-levy-dic-22-2019-27-gennaio-2020/  

Sul debito pubblico: http://rivincitasociale.altervista.org/non-e-piu-il-debito-pubblico-il-problema-ma-la-public-policy-la-sua-fiscalita-regressiva-e-le-sue-tax-expenditures-6-febbraio-2021/  ; http://rivincitasociale.altervista.org/mes-sovranita-abdicata-ad-vitam-aeternam-7-dicembre-2020/  

xxx

Data: 20 marzo 2021

Aggiornamento 20 marzo 2021. La vaccinazione di massa ci porta al disastro difficilmente reversibile delle mutazioni in seria con picchi di mortalità superiori a quelli usualmente dovuti agli altri vaccini. Ogni mese di lockdown parziale costa attorno a 5-6 miliardi di euro e migliaia di vite umane. Siamo risaliti sul Britannia sanitario-economico!

La strategia della immunità di gregge con i « vaccini » sarà un disastro sanitario ed economico. E già in corso. Ma oltre al numero di morti – oggi : 104 241 in Italia – il quadro epidemiologico generale sarà durevolmente deteriorato e l’aspettativa di vita continuerà la sua tragica discesa.

Bisogna invece trattare con le cure che permettono di ridurre rapidamente la carica virale dunque anche la circolazione del virus e il contagio della gente di ogni età. Perciò si deve d’urgenza generalizzare il protocollo del prof. Raoult e l’ivermectina assieme ad altre molecole del genere e amministrarle sotto controllo medico sin dai primi sintomi verificati con tamponi PCR a 35 amplificazioni massimo. Nelle altre tre fase della malattia, ospedalizzazione, cure intensive e presa in carica delle sequele dei malati « guariti », alcuni importanti progressi furono già compiuti, ma la partita si gioca nella prima fase con i tamponi e le cure precoci.

Leggiamo: 53 % degli oltre 65 anni possono re-infettarsi! Sotto 65 anni in genere il problema non esiste, almeno quando non si confonde volontariamente il contagio e la malattia. Questa statistica concerna le varianti anteriori. Oggi, pero, siamo confrontati a nuove varianti più pericolose ed altre in arrivo secondo il meccanismo della pressione di selezione – la quale fu aggravata dal remdesivir mutageno e lo sarà in ogni probabilità ancora di più contro i pseudo « vaccini » attuali. Vedi : « Covid: raro ammalarsi 2 volte, ma più rischi per 65enni », ANSA , 22 ore fa , https://www.msn.com/it-it/notizie/tecnologiaescienza/covid-raro-ammalarsi-2-volte-ma-pi%c3%b9-rischi-per-65enni/ar-BB1eL268?ocid=SL5MDHP&li=BBqfWMR

In Francia furono recentemente scoperti delle ricombinazioni tra varianti, ad esempio inglese e sud-africana. Questa mutazione via ricombinazione risulta dall’azione dell’enzima polimerasi, la quale probabilmente utilizza al massimo il potenziale offerto dal brevettato spostamento della furine nel codice genetico del Sars-CoV-2.

La strategia della vaccinazione per questo virus non-immunizzante sembra pensata per essere ripetuta senza fine. Pfizer aveva reagito alla scoperta delle prime varianti affermando che la loro piattaforma poteva preparare un nuovo vaccini in 6 settimane. Oggi leggiamo questo:  « Coronavirus : Pfizer va tester l’efficacité d’une troisième dose de son vaccin anti-Covid contre les variants », VACCINATION Il s’agit de tester l’efficacité d’une piqûre de rappel injectée six à douze mois après avoir reçu les deux premières doses du vaccin anti-Covid , Publié le 25/02/21 à 16h41, https://www.20minutes.fr/sante/2985799-20210225-coronavirus-pfizer-va-tester-efficacite-troisieme-dose-vaccin-anti-covid-contre-variants . Quanto dosi ci vorranno, invece di utilizzare i fondi disponibili per riabilitare l’ospedale pubblico ?

Sottolineiamo con allarme – anche se non siamo dottore in medicina – che la polimerasi può interferire con l’ARN messaggero dei pseudo-vaccini che lo usano, ad esempio Pfizer e Moderna. Di conseguenza, queste terapie genetiche proposte in fretta, non solo produrranno la percentuale di effetti secondari immediati annunciata dai propri studi preliminari di almeno 2.5 %, ma produrranno, in oltre, gravissimi problemi a medio e corto termine come leucemie e interferenze varie nel genoma umano tramite il conosciuto processo di transcriptasi inversa che si appoggia proprio sull’azione di questa enzima polimerasi. Vedi : « Covid-19 : après les variants, des recombinants du SARS-CoV-2 détectés », Cette mutation découverte au Royaume-Uni est un mélange de deux variants. Mais selon les chercheurs, elle « n’aura pas immédiatement de conséquences sur la trajectoire épidémique ». Par David Larousserie , https://www.lemonde.fr/planete/article/2021/03/19/covid-19-apres-les-variants-les-recombinants-du-sars-cov-2-arrivent_6073671_3244.html

La tragica farsa del Astra-Zeneca mette in luce vari aspetti di questa guerra sanitaria totalitaria condotta contro il popolo e, in particolare, le sue fasce popolari più vulnerabili. I giovani, meno esposti, sono cinicamente sacrificati con la privatizzazione dell’educazione e della ricerca e con la DaD. Lo saranno ancora più con la sotto-occupazione legittimata con la mancanza del livello accademico…  Queste fasce di popolazione sono oggi sacrificati con un sistema medico privatizzato e scarso, un sistema di terzo mondo costretto a ricorrere a Emergency ecc., oppure vengono trattate come cavie per terapie genetiche pericolose e fatte in fretta, tramite la paura indotta giornalmente dalle istituzioni e dalle media complici.

Uno dei gravissimi problemi dimostrati da questo episodio, che può benissimo essere generalizzato a tutta la campagna vaccinale, è la vaccinazione senza reale diagnostico medico preliminare. Per fare in fretta si parla ora di vaccinare nelle farmacie e nelle auto. E una follia micidiale. In effetti, si tace il gravissimo problema dell’interferenza virale, il quale viene mascherato con un falso calcolo costi/benefici ripetuto da tanti pericolosi e tipici pitre nostrali, sovra-pagati e pieni di conflitti di interessi – il tutto in violazione frontale della deontologia e del giuramento di Ippocrate, roba per la corte costituzionale e per la corte penale internazionale.

Ho già detto nel post del 16 marzo 2021 citando la genetista Henrion-Caude, che secondo l’esperienza dei paesi più avanzati nella vaccinazione di massa contro il Sars-CoV-2, cioè il Regno Unito, Israele e gli Emirati arabi Uniti, i « vaccini » anti-Covid paragonati a tutti gli altri vaccini causano 15 volte più decessi, e pure un picco di mortalità superiore a quello della prima ondata!!!

Se come me siete sbalorditi da questo annuncio potete verificare rapidamente dando una occhiata alle statistiche tenendo conto dell’emergenza e poi della dominanza dei varianti, ad esempio per il Regno Unito. Vedi qui: https://statistichecoronavirus.it/coronavirus-regno-unito/ .

E allora facile paragonare i morti durante la cosiddetta « prima ondata » con i morti in gennaio e febbraio 2021 con la generalizzazione della variante cosiddetta inglese, malgrado il vaccino. Basta non confondere l’evoluzione naturale della curva della variante con il presunto effetto del vaccino. Intanto, come sottolinea la genetista Henrion-Caude, in tutti questi paesi ci furono 15 volte più morti rispetto alla media normale per glia altri vaccini e ci fu un picco di morti dovuti al virus.

Infine, anche se sappiamo benissimo di essere confrontati ad una narrazione simile a quella scatenata con il 9/11 – vedi Jacques Attali, già citato più volte – sorprende sempre di più la subalternità a-scientifica e a-deontologica di molti studi sul Sars-CoV-2. Non si tratta solo del « famoso » articolo di 4 « pieds nickelés » sulla idrossiclorochina che il Lancet dovette poi ritirare con le scuse. Questa deriva diventa un lassismo metodologico generale, in parte dovuto alla volontà sistemica di propagare la narrazione dominante – Big Pharma non ha mai fatto così tanti profitti in così poco tempo sulla morte indotta di tante persone inermi trattati come cavie con la complicità degli Stati. Questa volontà dei dirigenti nuovamente filo-semitici nietzschiani è appoggiata da una palese incompetenza metodologica dovuta alla privatizzazione delle scuole, delle università e della ricerca e alla sovra-rappresentanza dei soliti servi in camera selezionati in modo incestuoso tra le stesse caste, alla faccia della reale meritocrazia accademica. A questo si aggiungono i conflitti di interessi ancora più intollerabili nel campo della ricerca scientifica che altrove.

Ecco uno esempio. Guardate questa Tabella che pretende confrontare il numero dei casi di contagio tra gli operatori sanitari con il resto della popolazione.

« Covid, gli effetti dei vaccini sugli operatori sanitari in Italia », Gli effetti dei vaccini sulla popolazione nazionale sono visibili se si considerano i casi di Covid-19 tra gli operatori sanitari, https://notizie.virgilio.it/covid-effetti-vaccini-operatori-sanitari-italia-1471831

Notate che gli operatori sanitari non sono meglio definiti in questa tabella. Poi guardate le date: la discesa comincia in dicembre 2020 proprio con la risalita dei contagi a Natale, ma in assenza o quasi della vaccinazione. Poi la curva continua a scendere tra gli operatori, incluso durante l’attuale impennata, ma con pochissimi vaccinati. D’altronde, come i vaccini non concernano fin qui oltre il 4 % della popolazione generale, la curva di questa ultima non può dimostrare niente in rispetto. Questo senza nemmeno tenere in conto quello che si sa già sulle reinfezioni tra gli oltre 65 anni e senza tenere conto dei numeri forniti da Henrion-Caude.

In effetti, la curva per gli operatori si è abbassata perché, durante i tempi considerati, le unita di cure intensive non erano sature e intanto gli operatori sanitari, esposti in prima linea, avevano imparato a proteggersi malgrado la latitanza dello Stato e dello sistema sanitaria, incluso nel procurare i dovuti Dispositivi di protezione individuali (DIP).

Intanto questo tipo di lavoro meriterebbe la sospensione accademica immediata, almeno nel mio umile parere di ex-prof.

Andando di questo passo, senza nemmeno contare i morti per de-programmazione e i danni psicologici generali inflitti alla popolazione, anziana o giovane, si dovrebbe procedere alla conta delle persone oltre 65 anni con qualche co-morbidità per valutare quanto tempo durerà ancora questa pandemia senza cura, cosa mai vista prima nella Storia della medicina. Più aumentano i morti, più il flusso emergenziale verso l’ospedale diminuirà. Così che si potrà ancora risparmiare sui posti letto e il personale sanitario …

Intanto i « ristori » sono sostituiti dai « sostegni » che eliminano la referenza ai codici ATECO, cosa non anodina. In questo modo, con lo sblocco dei licenziamenti, questi potranno essere chirurgicamente ristrutturati secondo la volontà del capitale speculativo ormai centrato sui derivati, le rotazioni in Borsa e la sostituzione delle PMI, artigiani, commerci e piccole partite IVA con le piattaforme di distribuzione e consumo – Amazon ecc – oppure di ricerca, design e produzione, nel quadro dell’indotto subalterno per la Mitteleuropa. Cioè, investe tutto il processo di produzione, distribuzione e realizzazione economico. Si proceda a tappe calcolate: cosi il 30 giugno e il 20 settembre 2021 per la Cig ordinaria e la Cig straordinaria.

Si va dunque verso una nuova deflazione salariale e una estensione dei voucher sotto un’altra forma, visto che il RDC rischia di provocare ribellione se troppo basso, diciamo attorno a 320 euro mensili alla Boeri/Poletti …

Paolo De Marco

Autore di una Introduzione metodologica liberamente accessibile nella Sezione Livres-Books del mio vecchio sito giurassico www.la-commune-paraclet.com

xxx

Data 16 Marzo 202

In Italia le informazioni mediatiche sono inadeguate per dirlo in modo educato. Ma facendo così si mette la vita delle cittadine.i in pericolo, in particolare nelle fasce popolari.

Ecco dunque alcuni dati aggiornati da condividere. Ad esempio i « vaccini » anti-Covid paragonati a tutti gli altri vaccini causano 15 volte più decessi. Il numero di mutazioni sulle nuove varianti oltre alle tre oggi famose – inglese, sud-africana e brasiliana – sembrano verificare il problema di pressione di selezione provocato dagli anticorpi dovuti ai pseudo-vaccini oppure ai costosi trattamenti monoclonali.

Didier Raoult – “Personne ne sait ce qui arrêtera le virus”, •16 mar 2021, https://www.youtube.com/watch?v=ES1yLnsfVF4

15:20 . Sulla variante inglese. Problemi delle varianti sudafricana e brasiliana con gli anticorpi. Nuova variante in Bretagna con 30 mutazioni diverse di cui 8 o 9 nella Spike ( suppongo dunque dei problemi di copertura vaccinale) Idem con ancora una nuova variante appena pubblicata che esibisce ”parecchie mutazioni”?

xxx

Vaccins : Alexandra Henrion-Caude et Christophe Prudhomme au micro d’André Bercoff, •15 mar 2021, https://www.youtube.com/watch?v=5J9-WsQuoPo

7:20. Nel Regno Unito, Israele ed Emirati Arabi Uniti: picco di morti post-vaccinazione – picco più grave in tutta la storia del Covid.

15:20. Usualmente negli eventi avversi dei vaccini prima dei « vaccini » Covid risultavano da 0,2 % a 0,3% decessi. Ma oggi negli Stati Uniti i decessi dopo i « vaccini » Covid sono circa il 3,9%, un fenomeno inaudito – vuole dire 15 volte più possibilità di morte con questi « vaccini ».

27 :28. La vaccinazione fu interrotta da un generale per i suoi pompieri, ecc. Infatti, i vaccini produrrebbero più danni che benefici nelle persone sotto i 50 anni.

39:20 In una fase epidemica crescente, cioè con un Rt = 1 o di più, normalmente non si vaccina almeno se il vaccino non cura la malattia. In effetti, questi « vaccini » anti-Covid non guariscono la malattia e non bloccano il contagio. (Considerando i potenziali problemi di interferenza virale, aggiungiamo che una diagnosi dovrebbe sempre essere fatta prima di vaccinare. Ma, in Italia, ho letto che stanno progettando di vaccinare in 5 minuti in auto… Credo personalmente, ma non sono dottore in medicina, che il problema con AstraZeneca non sia solo il numero di morti post-vaccinazione, il vertice dell’iceberg, ma invece la formazione più generale di piccoli coaguli di sangue con conseguenze imprevedibili. Si dovrebbe verificare.)

43:37 Informazioni precise sui conflitti di interesse per gli anticorpi monoclonali.

xxx

Data 13 marzo 2021.


Morti secondo l’età in Francia e nell’IHU di Marsiglia, rispettivamente senza e con il Protocollo del prof. Raoult. Ci vorrebbero pure le statistiche con l’ivermectina. Vedi : https://www.youtube.com/watch?v=GsoZCwpdhT8 a 8 :00

Morti al 13/03/2021. Italia : 101 464; Madagascar 300! https://statistichecoronavirus.it/coronavirus-madagascar/ Speriamo che I comitati scientifici europei avranno la buona idea di chiedere al governo di Madagascar come hanno fatto. oltre ad usare l’artemisia …

Pensare con la propria testa. Ma in Italia – a sinistra ! – ci sono i Tina/catechismo pro-pseudo-vaccini : https://contropiano.org/news/internazionale-news/2021/03/12/crolla-atrazeneca-nelle-forniture-nella-credibilita-0137112

E quelli che « ti curi con l’alba » forse pure il Target 2 dovuto come il debito pubblico a Draghi e ai suoi sin dal famigerato Patto sociale del 1992:  https://contropiano.org/news/politica-news/2021/03/13/unione-europea-alba-euromediterranea-0137120

I lockdown senza cura sin dai primi sintomi servono solo ad accumulare i morti – e a « risparmiare » sulle pensioni che dal 14 % del PIL nel 2005 sono ora levitate al 17 % ?

Si parla giustamente del fallimento di AstraZeneca; in tanto fu sospesa in Sud Africa perché non supera il 22 % di successo contro la variante locale. Per tutti questi pseudo-vaccini aspettiamo i numeri non solo per gli effetti secondari – stimati al 2.5 % nei studi di fase 3 delle varie firme farmaceutiche e al 2.8 % un mese fa dal CDC – ma sopratutto le statistiche sulle reinfezioni e la contagiosità di questi pseudo-vaccini in particolare quelli a RNA messaggero.

In questo video il deputato della FI ci spiega come Bill Gates sia intervenuto per proteggere la proprietà privata nella forma dei brevetti farmaceutici nel caso dei « vaccini » anti-Covid-19: « Comment Bill Gates a sacrifié le vaccin » , 13 mars 2021, https://www.youtube.com/watch?v=kmP4xESuEUg . La legge internazionale attuale permette già ai Stati nazionali di sospendere i brevetti privati in caso di emergenza.

I costi massimi del sistema sanitario occidentale, ora più privato che pubblico, derivano dal pagamento all’atto e dal costo dei farmaci non generici. I costosi interventi chirurgici altamente tecnologici rimangono minoritari. Perciò, serve un polo pubblico o Pharma Care pubblica. Vedi il capitolo « Politica del farmaco » nel mio saggio qui : http://rivincitasociale.altervista.org/la-sanita-tra-tagli-e-corruzione-una-vittima-eccellente-del-federalismo-fiscale/ .

Detto questo, non si possono legalmente chiamare « vaccini » queste terapie anti-Covid-19 fatte in fretta in violazione di tutte le regole metodologiche e etiche conosciute. La fase 3 di Pfizer deve finire soltanto nel 2022! Intanto, non ci dicono molto rispetto agli effetti collaterali a corto, medio e lungo termine, ad es. le probabili leucemie a medio e lungo termine nel caso dei pseudo-vaccini a RNA messaggero. I « vaccini » più classici, come quelli cinesi o russi, presentano meno problemi ma non contro le varianti e la pressione di selezione che le causa perché siamo confrontati ad una malattia non-immunizzante come il HIV. Scartare le altre cure è semplicemente criminale e un attentato contro la sicurezza socio-economica della nostra Repubblica, nata dalla Resistenza. Vedremo.

   LA FABBRICA DEL CONSENTO E 3 MAPPE SUL SARS-CoV-2, 9 marzo 2021.

I vaccini non servono; tra i contagiati, 40 volte più morti nelle persone anziane vaccinate. Peggio ancora per i più giovani …Prova qui: « 3ème conférence de la Coordination Santé Libre et présentation du Conseil scientifique indépendant », 6 mars 2021 https://www.youtube.com/watch?v=YskElQFAebg

Felice di condividere: « CLAMOROSO! SENTENZA DEL TAR BOCCIA PROTOCOLLO COVID DEL MINISTERO Parla il Dott. Stramezzi » ,  5 mar 2021, https://www.youtube.com/watch?v=krSP4j4g0J0

Varianti dominanti in successione? Quid dell’immunità? / DAD / Draghi, il cashback e il Fiscal compact: tagliare ovunque? /Passaporto sanitario, si può. Passaporto vaccinale, no!, 3 marzo 2021.

xxx

9 marzo 2021

« 3ème conférence de la Coordination Santé Libre et présentation du Conseil scientifique indépendant » , 6 mars 2021 https://www.youtube.com/watch?v=YskElQFAebg (Tabelle più visibili qui : https://www.youtube.com/watch?v=4hCo3vY9bNo Vedi ad es., a 44 :48 e a 47 :38)

A 50 :00 Sopra gli effetti secondari, stranamente poche statistiche. (I studi delle agenzie farmaceutiche prevedevano 2,5% mentre un mese fa la CDC americana ne costatava 2,8 %. ) Queste statistiche devono essere pubblicate, le cittadine.i hanno il diritto di sapere..

A 52 :00 Prova che la vaccinazione non serve. Paragone Svezia, Israele e Africa del Sud, con Israele molto spinta sui vaccini. A marzo nessuna differenza. A cosa servono questi vaccini che inducano pressione di selezione, dunque altre varianti? Sembra pure che ci siano più morti nelle popolazioni anziane vaccinate – 40 volte di più – che nella popolazione generale con il Sars-CoV-2… Peggio ancora per i più giovani o meno anziani …

LA FABBRICA DEL CONSENTO E 3 MAPPE SUL SARS-CoV-2,  9 marzo 2021.

Prof Raoult 9 mars 2021 “La fabrication du consentement“, https://www.youtube.com/watch?v=GsoZCwpdhT8

Aggiornamento su varianti e vaccini, e discussione delle 3 mappe qui sotto da correlare. Ne viene fuori una immagine chiarissima sulla differenza tra chi cura ai primi sintomi e chi no. 1 mappa: uso della idrossichlorochina; 2 mappa : morti al livello globale; 3 mappa: correlazione con l’aspettativa di vita. Secondo il discorso di Draghi al Senato il Nord ha già perso oltre 4 anni di aspettativa di vita e il Paese intero tra 1,5 e 2 anni …

Le cure precoci possono interessare il protocollo Raoult, l’ivermectina, l’interferone cubano ecc. E anche in modo preventivo lo zinco e le Vitamine C e D. Speriamo che per il bene del Paese, i medici di famiglia sapranno prevalersi della decisione del Consiglio di Stato per prescrivere questi farmaci generici ed efficaci sin dai primi sintomi, senza timore istituzionale, rispettando il loro giuramento di Ippocrate. Rimandare la gente ad aspettare a casa di guarire o ammalarsi con una buona chance di morire in ospedale ha già costato troppo morti nel nostro Paese. Oggi. 9 marzo 2021, in Italia siamo a 100 479 morti vedi https://statistichecoronavirus.it/coronavirus-italia/

Se i pseudo-vaccini attuali fatti in fretta inducono altre varianti, come il remdesivir conosciuto per essere nocivo e mutageno, allora siamo in piena e costosa irrazionalità. Si dovrà fare un vaccino tutti i 3 mesi con i stessi lockdown?

Si tratta di una deriva potenziale verso il tranumanesimo nuovamente filo-semitico nietzschiano. Il dottore Oliviero aveva chiesto un dibatto pubblico. Sarebbe il momento opportuno organizzarlo invece di accelerare su una via sbagliata che causa morti e distrugge l’economia. (« Medicina i negazionisti sono quelli che negano il confronto – Francesco Oliviero », 19 déc, 2020, https://www.youtube.com/watch?v=RSWG7zLCcEo )

Senza volere essere cinici, non si può aspettare di controllare questa pandemia dopo l’eliminazione di tutti i nostri seniors con comorbidità oltre una certa età ….

Global HCQ/CQ use. Credit c19study.com. (image), Bentham Science Publishers, https://www.eurekalert.org/multimedia/pub/250198.php?from=485555 

(Le due prime mappe qui sopra.)

Vedi pure :c19sudy.com:  https://c19study.com/c19study.pdf

Vedi pure: SVOLTA COVID19: IL FARMACO CHE PUÒ CAMBIARE I GIOCHI IVERMECTINA EFFICACE, LO DIMOSTRANO GLI STUDI, •9 mar 2021, https://www.youtube.com/watch?v=8NKJrAmpmfc

Non basta, come fa una sinistra istintivamente ubbidiente e da catechismo oscurantista, chiedere la gratuità senza nemmeno insistere sul diritto di scelta e sul contenuto del modulo di consento firmato da chi sceglie – spesso per paura o per illegale pressione istituzionale – di vaccinarsi. La stessa impressione risulta dalla volontà di criticare tutte le grande opere, anche quelle più utili che non entrano nella speculativa politica verde – 37 % del Next Generation EU – o di sacrificare l’ex-ILVA senza proporre nessuna altra alternativa alla chiusura, sacrificando così migliaia di impieghi, ecc, ecc. ( Vedi :http://rivincitasociale.altervista.org/ex-ilva-altiforni-1-2-4-5-rifare-chiusura-programmata-sulla-pelle-dei-lavoratori-delle-famiglie-degli-interessi-superiori-del-paese-14-nov-2019/ ) La sinistra italiana è a rischio di ridiventare una organizzazione di bassi preti pronte da buoni nichilisti militanti ad accompagnare le scelte di fondo del Potere, con un simulacro di radicalità.

Una sinistra che non fa la differenza tra scienza e narrazione non è una sinistra degna del nome, e, a umile parere mio, risulta peggiore della destra minoritaria ma ancora fedele ai diritti costituzionali.

XXX

Data 5 marzo 2021

Felice di condividere: « CLAMOROSO! SENTENZA DEL TAR BOCCIA PROTOCOLLO COVID DEL MINISTERO Parla il Dott. Stramezzi »

Radio Radio TV

Citazione : « È ufficiale: i #protocolli​ del Ministero che riguardano le linee guida che i #medici​ di base dovevano seguire rispetto ai pazienti Covid sono ora sospese. Le disposizioni sulla ‘vigilante attesa’ e sull’impossibilità dei medici di somministrare farmaci sono state annullate da una #sentenza​ del #Tar​. È stato accolto il #ricorso​ presentato dai medici Fabrizio Salvucci, Giuseppe Giorgio Stramezzi, Riccardo Szumsky e Luca Poretti contro la nota #AIFA​ del 9 dicembre 2020 a proposito di “principi di gestione dei casi #Covid​-19 nel setting domiciliare“. ▷ ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE: https://bit.ly/2MeYWI7​ ▷ ULTERIORI APPROFONDIMENTI SU: https://www.radioradio.it/​ “Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio – si legge nella #sentenza​ – ha pronunciato la presente #ordinanza​ per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, della nota AIFA del 9 dicembre 2020 (…) nella parte in cui nei primi giorni di malattia da Sars-covid prevede unicamente una ‘vigilante attesa‘ e somministrazione di fans e #paracetamolo​, e nella parte in cui pone indicazioni di non utilizzo di tutti i #farmaci​ generalmente utilizzati dai medici di medicina generale per i pazienti affetti da Covid”. Cambiano completamente le carte in tavola: i medici che da un anno si occupano dei pazienti Covid andando casa per casa ora non potranno più essere ignorati. A commentare la sentenza è intervenuto ai nostri microfoni uno di quei coraggiosi medici che hanno scelto di curare i #pazienti​ anziché sottostare alle regole rivelatesi insensate del #Ministero​. Un #medico​ che più volte era stato ospite di Radio Radio proprio per raccontare la verità oltre i protocolli: con Francesco Vergovich e Fabio Duranti, ecco cosa ha detto a ‘Un giorno speciale’ il Dott. Andrea #Stramezzi​, Medico Chirurgo e volontario del gruppo ‘Medici Covid19’. »

3 marzo 2021

Varianti dominanti in successione? Quid dell’immunità? / DAD / Draghi il cashback e il Fiscal compact: tagliare ovunque? / Passaporto sanitario, si può. Passaporto vaccinale, no! ,  3 marzo 2021.

Varianti dominanti in successione? Quid dell’immunità?

La narrazione sanitaria filo-semita nietzschiana occidentale attuale esibisce sempre più la sua pericolosa dissonanza cognitiva. Oggi ci dicono che la variante inglese è dominante a 54 % sin dal 18 febbraio scorso – dunque, oggi, molto di più, per causa della crescita esponenziale. Seguano altre varianti tra le quali la brasiliana per la quale sappiamo già che i vaccini non proteggono bene. (Vedi: « Covid, corre la variante inglese: è già il 54% delle infezioni », I dati dell’ultimo campionamento: il Lombardia la variante Kent è già al 65%. “Sta dilagando nel Paese, rafforzare misure”., editato in: 2021-03-03T09:49:19+01:00 da QuiFinanza 3 Marzo 2021, https://quifinanza.it/info-utili/covid-corre-la-variante-inglese-e-il-54-delle-infezioni/467308/.)

Ergo si deve accelerare sui vaccini a oltre 30 euro per persona vaccinata – almeno se non si fanno diagnosi prima del vaccino mettendo dunque le persone a rischio di interferenze virali. Tutto beneficio netto per Big Pharma che si succa così i pochi fondi destinati alla Sanità pubblica. Ma un allievo dell’elementare già familiare con la teoria degli insieme e con un poco di teoria intuitiva delle probabilità può già dedurre che questa successione di dominanza di varianti diverse elimina la speranza nella cosiddetta « immunità di gregge », incluso quello sperata dai pseudo-vaccini fatti in gran fretta, per una malattia non immunizzate come il Sars-CoV-2, una inettitudine iniziale degna dei comitati scientifici e tecnici attuali e dei loro conflitti di interesse.

Sottolineo allora soltanto due cose: a ) la pressione di selezione che spinge il virus a mutare contro gli anticorpi presenti; b ) il caso di Manaus già riferito nell’indirizzo seguente; questa Città conobbe una forte mortalità all’inizio della pandemia che risultò in una immunità di gregge del 76 % tra la popolazione più giovane sopravvissuta che fu comunque nuovamente e duramente colpita dalla variante brasiliana. Vedi: SARS-CoV-2 = Nuove varianti e 76% di reinfezione! I vaccini, soprattutto quelli a base di mRNA, sono quindi inutili ma pericolosi per il genoma umano, 16 gennaio 2021 | Blog di rivincita sociale

Da sgomento la presunta sinistra sempre pronte ad accompagnare le decisioni del potere dominante con un catechismo a risonanza falsamente radicale. ( Mi fa pensare alle rane che volgiono un Re:https://it.wikisource.org/wiki/Favole_(La_Fontaine)/Libro_terzo/IV_-_Le_Rane_vogliono_un_re ) Si fa propaganda in favore dei pseudo-vaccini, chiedendo al massimo la pubblicizzazione dei brevetti, ignorando i dati scientifici – come pure il metodo deontologico e il codice di etica – e peggio ancora ignorando le cure generiche poco costose – l scatola di Plaquénil costa 4,17 euro e l’azitromicina attorno a 8 euro; l’ivermectina poco di più. Ma questi generici sono capaci di togliere la carica virale – dunque il rischio di contagio – in pochi giorni. Sopprimendo così la necessità di ricorrere al confinamento oltre che in caso di cluster, e salvando vite curando la gente sin dai primi sintomi verificati positivi, cioè nella prima fase delle tre grandi fasi di evoluzione di questa malattia. Rimandare la gente a casa quando testati positivi ad aspettare di guarire da soli o di dovere essere portati d’urgenza all’ospedale è un crimine medico; non si può dire altrimenti.

Almeno la France insoumise non esclude le cure con farmaci generic, non pretende che questi pseudo-vaccini siano la panacea e ha l’istinto democratico e il buon senso di difendere la libertà di scelta dei cittadini e dei pazienti, per altro costituzionalmente garantita.

Costo al 2 marzo 2021 : 98 288 morti ( v. https://statistichecoronavirus.it/; il Presidente del consiglio Draghi ha notato la riduzione dell’aspettativa di vita di 4 a 5 anni nel Nord e di 1,5 a 2 anni in media per il Paese … La strategia del convivere con il virus – e il comitato scientifico – da i suoi frutti … ) con una economia e una società distrutte.

DAD, Father, pardon, didattica a distanza ovvero il sacrificio dei giovani sul altare del Moloch sanitario neoliberale monetarista.

(La didattica scolastica non può consistere nel subordinare la scuola alle imprese per creare i « trained gorilla » necessari al post o micro-taylorismo. Sottolineo che il progetto di F. Taylor andava di pari passo con il suo concetto di democrazia censitaria, cioè riservata ai pochi privilegiati che pagavano il censo. La mia versione della riforma scolastica repubblicana e democratica è esposta nella : Annexe: Spoliation del mio Pour Marx, contre le nihilisme liberamente disponibile nella sezione Livres-Books del mio vecchio sito giurassico www.la-commune-paraclet.com . Si può utilizzare https://www.deepl.com/translator .)

I mesi di studio persi a questa età si recuperano difficilmente. I dati non giustificano questo barbaro sacrificio. I giovani anche quando positivi sintomatici non risultano malati. ( vedi: http://rivincitasociale.altervista.org/lettre-ouverte-aux-jeunes-camarades-etudiant-s-30-janvier-2021/ . Si può utilizzare il traduttore online https://www.deepl.com/translator ) Possono essere contagiosi per il personale scolastico e insegnante che a loro volta non sono statisticamente in pericolo se sotto 65 anni o anche sotto 75 anni ma in buona salute. In Italia, sin dall’inizio della pandemia sono morti circa 19 giovani dal Sars-CoV-2 ma erano tutti affetti di malattie più gravi. Non dobbiamo sottovalutare le difficoltà psicologiche dei giovani ridotti in una tale situazione poco naturale. E nemmeno le difficoltà economiche per chi pagava i suoi studi con il lavoro atipico o a tempo parziale. La differenza deve venire non dai vaccini, non adatti a malattie non immunizzanti e pericolosi per causa della pressione di selezione che induce nuove mutazioni, ma dalla cure con i generici efficaci sin dai primi sintomi – ad es., il protocollo del prof. Raoult, l’ivermectina, l’interferone cubano ecc. Queste cure molto efficaci nella prima fase della malattia non causano nessuno pregiudizio nelle eventuali due altre fasi, cioè l’ospedalizzazione e le cure intensive. Anzi, i dati scientifici ci dicono tutto il contrario.

E vero che con questo virus e le sue mutazioni le predizioni sono rischiate. Pero si confonde tutto: casi di contaggio e numero di persone malatte, malati ospedalizzati, tasso di letalità e di moralità ecc. Perciò, servirebbero meno chiacchiere e più dati scientifici, ad esempio le sequenze delle varianti. In ogni caso, se la variante inglese sembra più contagiosa, e dunque suscettibile di provocare più morti mutatis mutandis finché la popolazione vulnerabile non sia decimata, e se è vero che affetta più i giovani di prima, non sembra metterli più in pericolo.

In breve, a parte quelli studenti provenienti dalle classi più agiate, i giovani, già sacrificati con la Buona scuola renzi-gutgeldiana, sono oggi irrimediabilmente esclusi dalla mobilità sociale fondata sull’educazione e da ogni reale possibilità di socializzare, cioè di incontrarsi e sognare insieme ad un futuro migliore. Arrivano Brunetta e Cottarelli con la « meritocrazia » e la valutazione secondo i risultati – chi privatizza più velocemente ecc . – appoggiata dal 20 % del Next Generation EU per il digitale …

I bebè imparano con le labbra, il sorriso e la percezione dei zigomatici dei loro locutori prima di cominciare a vocalizzare. I bimbi e gli adolescenti aggiungono tutti i mezzi delle socializzazione.

Il sacrificio dei giovani non è un sacrifico anodino per i dirigenti che desiderano portare avanti una narrazione di guerra per forzare il ritorno ad una società della nuova domesticità e della nuova schiavitù. I giovani, specialmente i laureati provenienti dalla classe pericolose, non servono più. Ma come Fellini fa dire a Giulietta nella Strada : Non sanno quello che fanno ». Simone de Beauvoir ha scritto : « Le soluzioni pratiche che i popoli primitivi hanno adottato per affrontare i problemi della vecchiaia sono molto diverse: li uccidono, li lasciano morire, gli danno un salario, gli danno una fine confortevole, o addirittura li onorano e li trattano bene. Vedremo che i cosiddetti popoli civilizzati applicano loro lo stesso trattamento; solo l’omicidio è vietato, se non è mascherato.» (La vieillesse, 1970) La differenza di trattamento viene dal grado di prosperità e di equa ridistribuzione dell’accesso alla ricchezza con la spartizione sociale del lavoro. Se i giovani non lavorano e se non sono pagati abbastanza con una adeguato « salario globale netto » incluso il salario differito per gli ammortizzatori sociali e la pensione, chi può sperare che potranno prendere socialmente carica dei loro anziani? Un imbarbarimento del tipo è cinicamente filo-semita nietzschiano. Va perciò spazzato via.

La geriatria e la gerontologia sono scienze necessarie. La gerontocrazia, specialmente filo-semita nietzschiana si risente di barbarie e di morte. Ci fanno rimpiangere Breznev con il diritto al lavoro, alla pensione e a tutti i diritti sociali e culturali tanto per la popolazione attiva quanto per la popolazione non-attiva. Strana leggerezza dell’essere umano …

Rimando pure a questi post : a ) Roger lengle et Jean-Luc Touly: les requins de la-fin de vie, ehpad, pompes funebres, tutelles, maisons de retraite, Michel Lafond-2020, in http://rivincitasociale.altervista.org/roger-lenglet-et-jean-luc-touly-les-requins-de-la-fin-de-vie-ehpad-pompes-funebres-tutelles-maisons-de-retraite-michel-lafond-2020/

Eloi Laurent, Et si la santé guidait le monde l’esperance de vie vaut mieux que la croissance, -ed Les-liens qui libèrent-2020: une critique argumentée in http://rivincitasociale.altervista.org/eloi-laurent-et-si-la-sante-guidait-le-monde-lesperance-de-vie-vaut-mieux-que-la-croissance-ed-les-liens-liberent-2020-une-critique-argumentee/

Draghi il cashback e il Fiscal compact: tagliare ovunque?

Notizia rivelatrice: « Rivoluzione Draghi, addio al cashback? Ecco perché », Il Presidente del Consiglio accelera in vista del varo del Recovery Plan e alcune misure – pensate dal precedente Governo – si avviano ai saluti , editato in: 2021-03-02T16:44:40+01:00 da QuiFinanza ,2 Marzo 2021, https://quifinanza.it/fisco-tasse/rivoluzione-draghi-addio-al-cashback-ecco-perche/466839/

Il cashback costa 5 miliardi al fisco – e va a chi può spendere di più con le carte di credito. Speriamo che nella riforma annunciata del regime fiscale il nuovo Presidente del consiglio voglia azzerare le tax expenditures che non servono e tanti regressivi crediti sull’Irpef per programmi a volte discutibili come il sostengo alle costose energie rinnovabili che hanno rovinato il costo di produzione delle nostre imprese.

Intanto il segnale è che il nuovo governo sacrificherà tutto pure di rispettare il Fiscal compact, educazione, sanità, PA, infrastrutture e servizi pubblici. E come questo non basterà, la stagione finale delle privatizzazioni e delle deregolamentazioni delle professioni, sarà rilanciata. I fondi del Next Generation EU serviranno solo per arginare in 6 anni questa strategia, con la speranza che possa compensare per l’output gap negativo. Si continuerà essenzialmente con la gestione già annunciata dalla Nadef di Gualtieri. ( a ) http://rivincitasociale.altervista.org/la-nota-aggiornamento-al-def-2020-la-strada-verso-la-domesticita-esclusivista-la-schiavitu-lillegalita-generalizzata-14-ottobre-2020/ ; e b ) http://rivincitasociale.altervista.org/non-e-piu-il-debito-pubblico-il-problema-ma-la-public-policy-la-sua-fiscalita-regressiva-e-le-sue-tax-expenditures-6-febbraio-2021/   )

Prima della crisi il nostro Paese con un debito attorno a 135 % del PIL non poteva rispettare il Fiscal compact, cioè la riduzione annua di 1/20 del debito pubblico oltre il 60 % permesso dal trattato di Maastricht. Immaginarsi oggi!!! Non solo con un debito che si avvicina a 175-180 % – contando le garanzie di Stato che non saranno onorate – ma anche con il bagno di sangue che seguirà la fine dello blocco dei licenziamenti con l’introduzione dello smart working, dei robot e della IA …

Basta ricordare che il Fiscal compact non era legge perché non aveva ottenuto l’unanimità dei paesi membri. Non essendo dunque trascritto in legge europea al 31 dicembre 2028 non aveva più né forza di legge né la minima legittimità funzionale. Perciò, furono inventati il MES e il Next Generation EU: uscito dalla porta, il Fiscal compact ritorna dalla finestra con tanto di nuovi ministri ancora più convertiti di prima.

Vedi pure :  Non é più il debito pubblico il problema ma la public policy, la sua fiscalità regressiva e le sue tax expenditures, 6 febbraio 2021 in http://rivincitasociale.altervista.org/non-e-piu-il-debito-pubblico-il-problema-ma-la-public-policy-la-sua-fiscalita-regressiva-e-le-sue-tax-expenditures-6-febbraio-2021/

Passaporto sanitario, si può. Passaporto vaccinale, no!

La UE sta considerando la questione del passaporto sanitario o vaccinale. Il primo può avere la sua utilità per controllare il contagio transfrontaliero. Per questo basta un risultato negativo ad un tampone CT-PCR con meno di 35 cicli di amplificazione fatto 24 o 28 ore prima di essere autorizzato a passare la frontiera.

Un passaporto vaccinale costituirebbe una violazione frontale di tutti i diritti dei pazienti, incluso quelli sanciti dall’Accordo di Norimberga. Più grave ancora, dato la confezione affrettata, contraria a tutte le regole metodologiche ed etiche, di questi pseudo-vaccini, specialmente quelli a RNA messaggero, un tale passaporto vaccinale metterebbe potenzialmente in pericolo le popolazioni inermi, coscientemente impaurite e trattate da cavie solo per il più grande profitto privato di Big Pharma. Per di più, stiamo parlando di pseudo-vaccini affrettati, e per definizione inefficaci contro una malattia non immunizzante come il Sars-CoV-2. Questione di Corte penale.

Basta aggiungere che:

a ) Le cure efficaci per il Sars-CoV-2 con generici poco costosi esistono;

b ) che le fase 3 dei pseudo-vaccini non sono ancora concluse, quella dei Pfizer, ad esempio, anche nell’attuale contesto sbrigativo e a-scientifico, deve finire solo nel 2022! Perciò, i vaccinati sono cavie non-volontarie per la vera fase 3 in corso …

xxx

24 febbraio 2021.

1 ) Ecco sulla scarsa copertura dei pseudo-vaccini : « Diverso il discorso per quelle sudafricana, brasiliana e per una variante della variante inglese, caratterizzata da una mutazione nella posizione E484K che le dà forti rassomiglianze con le due precedenti: in queste ultime tre varianti l’efficacia del vaccino risulta diminuita. È dunque indispensabile compiere ogni sforzo per limitare al massimo ogni diffusione del virus: se si riduce la circolazione, diminuiscono automaticamente le varianti. Nel prossimo futuro, le nuove generazioni di vaccini terranno conto di queste varianti. In merito all’efficacia degli anticorpi monoclonali, alcuni dati non ancora pubblicati suggeriscono l’ipotesi di una minore efficacia verso le varianti. L’industria farmaceutica dovrà dunque attivarsi affinché anche questi preziosi strumenti si adeguino alle nuove esigenze”. » in Covid: vaccini verranno ‘aggiornati’ contro le varianti, Nella strategia contro le mutazioni del virus c’è l’aggiornamento dei vaccini sulla falsariga di quelli anti-influenzali. editato in: 2021-02-24T10:08:31+01:00 da QuiFinanza , 24 Febbraio 2021, https://quifinanza.it/innovazione/covid-vaccini-verranno-aggiornati-contro-le-varianti/464970/

Un pseudo-vaccino ogni 2 o 3 mesi, vi sembra una soluzione razionale? Sopratutto visto che questo paragrafo conferma che la pressione di selezione è tale che più si faranno vaccini più ci saranno reazioni del Sars-CoV-2 contro gli anticorpi e dunque più varianti …

Intanto sottolineiamo ancora una volta che il protocollo del prof. Raoult elimina la carica virale, dunque la malattia e la sua contagiosità, ad un costo inferiore a 13 euro dato che la idrossiclorochina e l’azitromicina sono dei generici … L’ivermectiva, con efficacia comparabile ,costa solo un poco di più …

2 ) Esiste già una variante italiana con una mutazione sopra una proteina accessoria dunque, per definizione non coperta dai pseudo-vaccini proposti. Forse lo sarebbe dal vaccino cinese più classico perché include dei virus completi attenuati. Intanto, la corsa del virus contro gli anticorpi continua, ad esempio in Finlandia. Se questa variante non risulta sensibile ai tamponi molecolari, probabilmente rischia di non essere coperta dai pseudo-vaccini attuali.

Vedi : New Mutant COVID Strain Discovered In Finland Which May Evade Tests, by Tyler Durden, Wednesday, Feb 24, 2021 – 12:26 https://www.zerohedge.com/covid-19/new-mutant-covid-strain-discovered-finland

3 ) Quanto costerà alla fine la prima ronda vaccinale, aggiungendo il costo medico oltre al costo normale della visita? Bisognerebbe dare i numeri. Oltre i 9-10 miliardi per la R&S, la UE ha già ordinato 2 miliardi di dosi a 6 laboratori e ingagiato 2,15 miliardi di euro.

Dunque dovremo moltiplicare questa somma vaccinale globale 3 o 4 volte in una corsa senza fine per convivere con il virus pagando Big Pharma e deteriorando il quadro epidemiologico della nostra popolazione con pseudo-vaccini affrettati e a RNA messaggero che rischiano di causare veri danni – leucemie ecc – a medio e lungo termine? Meglio spendere i fondi così, l’educazione nazionale non serve e nemmeno i servizi sociali costituzionalmente sanciti oggi considerati « acqua passata » …

Vedi « L’Unione europeizzane a commandé deux milliards de doses auprès de six laboratoires pharmaceutiques et engagé 2,15 milliards d’euros. » dans Covid-19: combien coûtent les vaccins? », dans L’Agence européenne du médicament vient d’approuver ce mercredi un deuxième vaccin, celui du laboratoire américain Moderna. Deux semaines après avoir validé celui de son concurrent Pfizer/BioNTech. Si la question du calendrier vaccinal est sur toutes les lèvres, celle de son coût l’est tout autant., Par É.B. | Publié le 08/01/2021 https://www.lavoixdunord.fr/917766/article/2021-01-08/covid-19-combien-coutent-les-vaccins

4 ) Il Presidente del consiglio Draghi scrive « L’aspettativa di vita, a causa della pandemia, è diminuita: fino a 4 – 5 anni nelle zone di maggior contagio; un anno e mezzo – due in meno per tutta la popolazione italiana. Un calo simile non si registrava in Italia dai tempi delle due guerre mondiali.» in http://rivincitasociale.altervista.org/punti-salienti-delle-dichiarazioni-programmatiche-del-presidente-del-consiglio-draghi-mercoledi-17-febbraio-2021/

L’INPS ha già notata avere versato 16 % meno pensioni. Statistiche di settimane fa da aggiornare.

Un cinico potrebbe dire: Andando di questo passo, se la letalità del Sars-CoV-2 continua a riguardare le stesse fasce di età, specialmente quelle.i con co-morbidità, si potrà gradualmente passare a zone gialle e bianche, contando i morti. Ma senza saturazione delle unita di terapie intensive, dunque senza inutili drammi mediatici.

Oggi siamo già a 96 666 morti Covid … https://statistichecoronavirus.it/coronavirus-italia/

La logica sembra implacabile … Comunque una scatola di Plaquénil costa sempre attorno a 4.17 euro … ma viene sconsigliata, come tutte le altre alternative generiche efficaci, per avvantaggiare Big Pharma.

xxx 

Data 10 febbraio 2021.

Questione del giorno: Il Sars-CoV-2 non è una malattia immunizzante. Dato la pressione di selezione contro gli anticorpi causati dai pseudo-vaccini affrettati, inefficaci e pericolosissimi e dal remdesivir mutageno, non sarebbe l’ora di fermare subito la vaccinazione e di ritornare ai trattamenti medici – protocollo del prof. Raoult, ivermectina, etc – dimostrati essere efficaci quando amministrati sin dai primi sintomi verificati con tamponi a 30-35 cicli di amplificazione al massimo? Almeno che non si voglia sacrificare la salute della nostra gente e il quadro epidemiologico futuro della nostra Nazione sull’altare del nuovo mostro deificato, la venale Big Pharma …

Oggi 10 febbraio 2021 leggiamo che è emersa una nuova variante italiana. La gravità di questo annuncio non ci sorprende visto le nostre frequenti messe in guardia – vedi articoli sul Sars-CoV-2 nella Categoria Sanità di questo medesimo sito. In effetti, i pseudo-vaccini come pure le iniezioni di anticorpi sono fondate sul controllo della proteina Spike. La nuova variante italiana esibisce una mutazione sopra un’altra proteina, la proteina accessoria ORF-6. Vedi :« Covid, scoperta a Milano nuova mutazione italiana: cosa sappiamo », Non solo la variante italiana scoperta a fine dicembre a Brescia: ora si parla anche di una nuova mutazione, scovata nel nostro Paese, editato in: 2021-02-10T10:59:59+01:00 da QuiFinanza ,10 Febbraio 2021, https://quifinanza.it/info-utili/video/covid-mutazione-italiana-milano/460364/

Non solo la malattia non è una malattia immunizzante ma bisogna tenere conto di due fatti scientifici. Il primo rivelato dalla grande genetista francese Alessandra Henrion-Caude rimanda al fatto che la furine fu spostata per favorire una migliore penetrazione delle cellule; non si tratta di complottismo, fu depositato un brevetto in materia. Il secondo riguarda la cosiddetta pressione di selezione che spinge i virus come il Sars-CoV-2 a mutare per eludere gli anticorpi. (vedi il prof. Raoult, in « Ni dernier de la classe, ni girouette, https://www.youtube.com/watch?v=wjgZOG8wkF0 ».) Cosa dobbiamo allora pensare di quelle.i che ci vogliono fare credere che questi vaccini sono un « bene comune » con i quali vaccinare tutta la gente? Sarebbe meglio riflettere un poco …

Detto questo, l’argomento generale, tale che esposto ad esempio dalla deputata della France Insoumise Manon Aubry, è sacrosanto: quando la ricerca è pagata con soldi pubblici, i brevetti devono essere pubblici. (Vedi:https://www.youtube.com/watch?v=aDANc6xd3wU ) Diremo anche di più: sarebbe tempo di trarre le lezioni della crisi sanitaria attuale e dunque di riabilitare la sanità pubblica aggiungendo, non solo le prime linee di intervento sul territorio, ma anche il passaggio ad una Pharma-care interamente pubblica. Sopprimendo cosi la corsa alla famigerata compartecipazioni- alias il costoso ticket – e alle assicurazioni private agevolate con la fiscalità regressiva per chi può permettersela, cioè per una minorità nel nostro Paese.

Si inizia cosi una corsa agli armamenti pseudo-vaccini/Sars-CoV-2 già persa dai pseudo-vaccini. Sappiamo già che questi pseudo-vaccini, anche quelli classici, non danno nessuna assicurazione sulla contagiosità, dunque sulla fine dei lockdown.

Venalmente le aziende di Big Pharma ci dicono che sono capaci di modificare i loro vaccini sulle loro piattaforme in 6 settimane. Dovremmo allora fare 3 o 4 vaccini ogni anno? A detto il dottore Oliviero che si tratta di paranoia delirante, una diagnosi non falsificata da criminali dottori e comandante dei carabinieri in questo caso preciso! Ma sempre con la complicità attiva e spesso venale di tutte le istanze garanti. La fase 3 del vaccini di Pfizer anche nella fretta attuale deve finire solo nel 2022, ma Pfizer conta fare almeno $ 19 miliardi di profitti con il suo pericoloso vaccino a RNA messaggero nel 2021.

Intanto mentre ci dicono che l’Africa del sud ha sospeso il vaccino di AstraZeneca, i nostri comitati scientifici ne concludono che si deve utilizzare le dose disponibili per vaccinare subito la gente!!! Vedi « Cosa sappiamo della variante Covid sudafricana e del “fallimento” del vaccino AstraZeneca » , Il Sudafrica ha sospeso il vaccino AstraZeneca in tutto il Paese. Ha ricevuto un milione di dosi e avrebbe dovuto iniziare a vaccinare le persone nei prossimi giorni, editato in: 2021-02-08T20:01:22+01:00 da QuiFinanza

8 Febbraio 2021, https://quifinanza.it/info-utili/video/variante-covid-sudafricana-vaccino-astrazeneca/459624/

Malgrado il fallimento già sotto i nostri occhi di questa venale e criminale campagna di vaccinazione ,Big Pharma vorrebbe indurci ad accettare questa situazione come una fatalità, contando pero gli enormi suoi profitti. Vedi: « As Covid-19 Vaccines Raise Hope, Cold Reality Dawns That Illness Is Likely Here to Stay » , Ease of transmission, new strains, limits of vaccination programs all mean Covid-19 will be around for years—and a big business

The Coronavirus Is Mutating. Here’s What We Know.

The Coronavirus Is Mutating. Here’s What We Know.

As new coronavirus variants sweep across the world, scientists are racing to understand how dangerous they could be. WSJ explains. Illustration: Alex Kuzoian/WSJ

By and Feb. 7, 2021 5:30 am ET https://www.wsj.com/articles/as-vaccines-raise-hope-cold-reality-dawns-covid-19-is-likely-here-to-stay-11612693803 .

Siamo in piena sperimentazione di massa, illegittima e criminale, una sperimentazione che usa con l’ultimo cinismo e senza la minima pietà le cittadine.i come cavie. Particolarmente i nostri anziani mentre sappiamo che questi pseudo-vaccini non furono mai analizzati per le coorte oltre 65 anni e che i vaccini, in genere, perdono 10 % della loro efficacia con ogni 10 anni in più dei vaccinati …

Big Pharma non esita a intimidire. Tramite i governi esclusivisti filo-semiti nietzschiani e le Gafam non esita a censurare la scienza.

A questo proposito vorrei menzionare due elementi:

1 ) L’assassinio dell’esemplare Brandy Vaughan •11 dic 2020, https://www.youtube.com/watch?v=6_HTBhkB-JI. Era riuscita con le sue denunce a fare ritirare il pericoloso Vioxx – vedi https://www.npr.org/series/5033105/vioxx-the-downfall-of-a-drug . Prima del recente assassinio aveva denunciata la pericolosità dei pseudo-vaccini e gli interessi di Big Pharma. Come tutte.i noi, Ms Vaughan non era contraria ai vaccini ben fatti e scientificamente verificati secondo il metodo scientifico normale, cioè con delle fase 1, 2 e 3 condotte durante 7 a 10 anni al minimo.

2 ) l’intimidazione contro i medici onesti che informano la popolazione, come i prof. Perronne, Raoult, Henrion-Caude, Fouché, il collettivo https://reinfocovid.fr/ , ecc. E la censura contro i loro articoli e i loro video e pure contro il meritevole sforzo informativo portato avanti da alcuni ad esempio France Soir. Vedi :

https://www.youtube.com/watch?v=Z5hszZQRbC0&t=1032s e https://www.youtube.com/watch?v=nObVW59A5cc

xxx

Date: 02-02-2021 

Je commence par ma question du jour : Ce virus mute en prenant appui sur les anticorps. J’en suis donc venu à croire que le protocole du prof. Raoult ou l’ivermectine – bref, les traitements – qui éliminent la charge virale, seraient donc plus rationnels que les vaccins et les pseudo-vaccins à ARNm dont le mécanisme repose justement sur l’illusion de créer des anticorps. Course perdue d’avance. Quelqu’un pourrait-il évaluer cette proposition ? Si j’avais raison, cela changerait la donne dans la gestion de la crise sanitaire actuelle. Autrement, on voudra soumettre les citoyens à un « vaccin » à ARNm tous les 3 mois au gré des mutations.

1 ) COVID 19 : La faillite occidentale ? Renaud Piarroux [ EN DIRECT ], https://www.youtube.com/watch?v=Gz8QeqOi-sg

Le dr. Piarroux est spécialiste du choléra.

A 1 :13 :56 il explique que la première phase de la pandémie à Manaus fut particulièrement mortelle malgré le poids démographique des cohortes plus jeunes. De ce laissez-faire dans la gestion résulta une tragique mais réelle « immunité grégaire ». Arriva ensuite le variant sud-africain-brésilien qui causa de nouveau un grand nombre de morts. Une leçon à méditer pour tous nos drug pushers, y compris pour les pseudo vaccins à ARNm au service de Big Pharma.

A 1 :37 il mentionne la forte probabilité d’une nouvelle vague due aux nouveaux variants dont il estime la propagation actuelle se situer déjà autour de 20 % en France. Cette information est corroborée ici : « En Ile-de-France, plus de 15 % des nouvelles contaminations au coronavirus sont dues aux variants », Des résultats qui « ne sont pas bons », a fait savoir Rémi Salomon, président de la commission médicale de l’Assistance publique-Hôpitaux de Paris (AP-HP). Le Monde avec AFP, Publié aujourd’hui à 12h01, mis à jour à 13h01 https://www.lemonde.fr/planete/article/2021/02/02/en-ile-de-france-plus-de-15-des-nouvelles-contaminations-au-coronavirus-sont-dues-aux-variants_6068490_3244.html. . Bref, selon moi, ne pas confiner commercialement à l’américaine n’est pas contre-intuitif, c’est insensé puisque le Rt est connu et modulable. Le cas de la Chine est probant. Cependant, confiner sans traiter ne sert strictement à rien du point de vue sanitaire et coule l’économie. Sans séquençage, aucune gestion rationnelle n’est possible.

A 2 :17 il raconte comment Bill Gates fit reformuler la réalité sur le terrain à Haïti par ses chercheurs, en prétextant aussi l’impact du supposé changement climatique, pour vacciner contre le choléra alors qu’il n’y a plus de cholera dans la république haïtienne. La volonté consiste tout simplement dit-il à « créer un marché du vaccin ». Cette création artificielle nous la vivons aujourd’hui dans nos pays. Il fait également état de cette phrase d’un représentant de Big Pharma selon lequel « son rêve était de vendre des médicaments à des personnes en bonne santé ». Voir aussi: https://www.monde-diplomatique.fr/2006/05/CASSELS/13454 .Tiens! Bill Gates apparaît comme un petit copieur, qui encore une fois n’aurait rien inventé dans son garage sinon en s’appuyant sur les systèmes commandes et contrôles du général Taylor. Mais le danger est le même, en pire vu la taille de leurs boutiques respectives.

A 2 :16 :47 il donne son point de vue sur Big Pharma et les intérêts de Bill Gates.

A 2 :37 :20. Il faut respecter la vie privée et laisser les gens procédé eux-mêmes à contacter les autres s’ils sont testés positifs, éventuellement avec un soutien administratif.

2 ) « Medicina i negazionisti sono quelli che negano il confronto – Francesco Oliviero », 19 déc, 2020, https://www.youtube.com/watch?v=RSWG7zLCcEo

Pour celles est ceux qui parlent italien. Le dr. Oliviero fait partie des Mille medici per la Costituzione. Il met en garde contre le danger représenté par les variants. Lui aussi met en doute l’efficacité des vaccins et les dangers à court, moyen et longs termes des pseudo-vaccins à ARNm.

Il met en garde contre la publicité de certains dirigeants se faisant vacciner publiquement mais utilisant soit de l’eau salée soit des aiguilles rétractables. A 11:51 mn, on mentionne que ce dernier cas fut filmé pour le PM canadien. Une information qui devrait être confirmée et le cas échéant être divulguée amplement. Le risque est bien celui d’un nouveau apartheid par la dictature sanitaire.

3 ) « Covid, Rsa Bologna: 30 anziani vaccinati sono risultati positivi », Covid, 30 anziani di una Rsa bolognese si sono contagiati dopo aver ricevuto il vaccino: niente richiamo, come da protocolli Aifa, https://notizie.virgilio.it/covid-rsa-bologna-anziani-vaccinati-positivi-1462159

Le titre parle par lui-même. Il faut d’urgence exiger les statistiques sur les effets constatés de la campagne « vaccinale » actuelle. (Selon la CDC, ils étaient de 2.8% voici quelques semaines. Ce n’est pas rien.) Et ceci ne concerne que les effets secondaires à court terme. Le reste est parfaitement inconnu. Sauf le fait que ces « vaccins » n’ont pas été testés adéquatement pour les personnes âgées de plus de 75 ans !!! De plus l’efficacité des vaccins même bienfaits diminue avec l’âge des patients. Les mêmes que l’on traite en cobayes avec le prétexte de les protéger dans ce qu’il faut bien qualifier d’expérimentation illégitime de masse. Il fut dit qu’une telle chose ne s’était pas vérifiée en médecine – à part sous le régime nazi …

4 ) A quote from Robert Kennedy on Bill Gates and polio. « Bill Gates Aghast Over ‘Crazy And Evil Conspiracy Theories’ About He And Fauci, Hints At Social Media Censorship », by Tyler Durden, Saturday, Jan 30, 2021 – 19:30, https://www.zerohedge.com/covid-19/bill-gates-aghast-over-crazy-and-evil-conspiracy-theories-about-he-and-fauci-hints-social

Quote: «And according to Robert F. Kennedy, Gates was involved in a Polio immunization program in India which paralyzed 490,000 children.

Promising his share of $450 million of $1.2 billion to eradicate Polio, Gates took control of India’s National Technical Advisory Group on Immunization (NTAGI) which mandated up to 50 doses (Table 1) of polio vaccines through overlapping immunization programs to children before the age of five. Indian doctors blame the Gates campaign for a devastating non-polio acute flaccid paralysis (NPAFP) epidemic that paralyzed 490,000 children beyond expected rates between 2000 and 2017. In 2017, the Indian government dialed back Gates’ vaccine regimen and asked Gates and his vaccine policies to leave India. NPAFP rates dropped precipitously.

In 2017, the World Health Organization (WHO) reluctantly admitted that the global explosion in polio is predominantly vaccine strain. The most frightening epidemics in Congo, Afghanistan, and the Philippines, are all linked to vaccines. In fact, by 2018, 70% of global polio cases were vaccine strain.

India barred the Gates Foundation from funding part of its immunization program, citing concerns over ‘non-governmental organizations’ asserting control over decision making in key policy areas.

Gates has also opined on the need to control population growth – for which a plethora of theories exist involving vaccines. In 2012, Gates said: “The problem is that the population is growing the fastest where people are less able to deal with it. So it’s in the very poorest places that you’re going to have a tripling in population by 2050. (…) And we’ve got to make sure that we help out with the tools now so that they don’t have an impossible situation later.“»

Comments are closed.